le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma Pa, sindacati sfidano Matteo Renzi: nostro progetto sarà online

Dopo che Matteo Renzi ha annunciato di voler riformare la pubblica amministrazione, le categorie del pubblico impiego di Cgil Cisl e Uil sfidano il premier annunciando l'invio di "progetto organico". I sindacati precisano: "Sarà tutto on line in un portale interattivo. L'innovazione si fa con le idee che vengono da chi lavora ogni giorno al servizio delle comunità, non con sondaggi pre-elettorali".

Dopo che Matteo Renzi ha annunciato di voler riformare la pubblica amministrazione, le categorie del pubblico impiego di CGIL CISL e UIL hanno deciso che si riuniranno il 23 maggio in assemblee in tutti i posti di lavoro pubblici d'Italia. I sindacati Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa annunciano infatti che intendono presentare al governo Renzi la propria proposta di riforma, che non sarà una lista della spesa ma un progetto organico che tracci l'idea della Pa del domani nonchè soluzioni concrete per rispondere ai bisogni delle persone, delle imprese e di chi ci lavora. "Sarà tutto on line in un portale interattivo. L’innovazione si fa con le idee che vengono da chi lavora ogni giorno al servizio delle comunità, non con sondaggi pre-elettorali" dichiarano Rossana Dettori, Giovanni Faverin, Giovanni Torluccio e Benedetto Attili, rispettivamente Segretari Generali di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa, nel lanciare la sfida a Matteo Renzi. I sindacalisti quindi invitano "tutti i lavoratori pubblici a rispondere via e-mail a rivoluzione@governo.it scrivendo 'RENZI RINNOVA IL MIO CONTRATTO' " visto che, denunciano i sindacati, questo è ormai atteso "da 5 anni". Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa aggiungono quindi che è "sul rilancio della contrattazione integrativa che si misureranno le vere intenzioni del governo: - concludendo - se sarà l'ennesima propaganda elettorale o un progetto vero per una Pa delle competenze al servizio dello sviluppo del Paese".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: