le notizie che fanno testo, dal 2010

Nomine Enel, Eni, Finmeccanica, Poste Italiane. Renzi: squadra di professionisti

A Borse chiuse il governo Renzi ha comunicato le nuove nomine per Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane. Matteo Renzi augura quindi "buon lavoro ai nuovi vertici di Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane", considerati dal premier "una squadra di professionisti di grande qualità e riconosciuta autorevolezza".

A Borse chiuse, ieri sera, il governo Renzi ha comunicato le nuove nomine per Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane.
Per quanto riguarda Enel, il Ministero dell'Economia e delle Finanze, titolare del 31,24% del capitale, depositerà la seguente lista per la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione:1. Patrizia Grieco (presidente); 2. Francesco Starace 8Ad); 3. Alberto Pera; 4. Alberto Bianchi; 5. Andrea Gemma; 6. Paola Girdinio.
In merito all'Eni, il Ministero, titolare del 4,34% del capitale e per il tramite di Cassa Depositi e Prestiti (partecipata al 80,10% dal MEF) di un ulteriore 25,76%, depositerà le seguenti nomine per il nuovo Consiglio di Amministrazione: 1. Emma Marcegaglia (presidente); 2. Claudio Descalzi (Ad); 3. Fabrizio Pagani; 4. Luigi Zingales; 5. Diva Moriani; 6. Salvatore Mancuso. Mentre per il nuovo Collegio Sindacale nominati: 1. Paola Camagni (Sindaco effettivo); 2. Alberto Falini (Sindaco effettivo); 3. Marco Seracini (Sindaco effettivo); 4. Massimiliano Galli (Sindaco supplente); 5. Stefania Bettoni (Sindaco supplente).
Per Finmeccanica, il Ministero, titolare del 30,2% del capitale, depositerà presso la sede della Società la seguente lista per la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione: 1. Gianni De Gennaro (presidente); 2. Mauro Moretti (Ad); 3. Marta Dassù; 4. Guido Alpa; 5. Alessandro De Nicola; 6. Marina Calderone; 7. Fabrizio Landi.
Per quanto riguarda Poste italiane, il Ministero, titolare del 100% del capitale, delibererà la nomina dei seguenti membri del Consiglio di Amministrazione della Società per il triennio 2014-2017: 1. Luisa Todini (presidente); 2. Francesco Caio (Ad); 3. Roberto Rao; 4. Antonio Campo dall’Orto; 5. Elisabetta Fabbri.

La nota di Palazzo Chigi prosegue esprimendo un particolare ringraziamento a Paolo Andrea Colombo e Fulvio Conti e a Giuseppe Recchi e Paolo Scaroni per la preziosa opera prestata in questi anni quali Presidenti e ad. di Enel ed Eni e per il loro rilevante apporto nel raggiungimento degli importanti risultati industriali e strategici da parte delle due società. Analogo ringraziamento viene rivolto ad Alessandro Pansa e a Giovanni Ialongo e Massimo Sarmi per il decisivo contributo svolto rispettivamente come ad di Finmeccanica e Presidente e ad di Poste Italiane.

Matteo Renzi augura quindi "buon lavoro ai nuovi vertici di Enel, Eni, Finmeccanica e Poste italiane", considerati dal premier "una squadra di professionisti di grande qualità e riconosciuta autorevolezza che lavoreranno per raggiungere gli obiettivi strategici ambiziosi di società che rappresentano asset fondamentali per il Paese". Renzi si dice quindi soddisfatto della "forte presenza femminile, segno di un protagonismo che chiedeva da troppo tempo un pieno riconoscimento anche da parte del settore pubblico, in linea, anzi all’avanguardia, rispetto alle migliori esperienze europee ed internazionali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: