le notizie che fanno testo, dal 2010

Governo Letta battuto da PD: 20% in succhi di frutta. M5S si astiene

Contro il parere del governo Letta, è passato in Commissione Agricoltura della Camera un emendamento che innalza al 20% la quantità minima di frutta (attualmente è il 12%) che deve essere contenuta nelle bevande analcoliche prodotte e commercializzate in Italia. L'emendamento è passato nonostante il MoVimento 5 Stelle ha scelto di astenersi.

Un emendamento del PD batte il governo Letta. Contro il parere dell'esecutivo, è infatti passato in Commissione Agricoltura della Camera un emendamento che innalza al 20% la quantità minima di frutta (attualmente è il 12%) che deve essere contenuta nelle bevande analcoliche a base di frutta prodotte e commercializzate in Italia. Nicodemo Oliverio e Michele Anzaldi, deputati del Partito Democratico e firmatari dell'emendamento, sottolineano come la norma tutelerà non solo "la salute dei consumatori, ma anche gli stessi produttori di frutta" mentre frenerà gli interessi delle multinazionali. L'emendamento che innalza la percentuale di frutta nelle bevande analcoliche è passato però non solo con il "no" del governo ma anche nonostante la scelta dei deputati del MoVimento 5 Stelle che si sono astenuti nel corso della votazione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: