le notizie che fanno testo, dal 2010

Debiti PA a imprese, Anci: entro lunedì subito 7 miliardi

Al termine dell'incontro a Palazzo Chigi, tra Anci e rappresentanti del governo per discutere del decreto sullo sblocco di 40 miliardi per il pagamento dei debiti delle PA verso le imprese, Graziano Delrio anticipa: "entro lunedì ci saranno subito 7 miliardi disponibili per le imprese".

"Il governo ci ha garantito che entro il fine settimana, al massimo lunedì, il decreto sui pagamenti sarà fatto e che ci saranno subito 7 miliardi disponibili per le imprese. E' un passo molto rilevante che ci soddisfa e che va nella direzione da noi auspicata" annuncia al termine dell'incontro a Palazzo Chigi il presidente dell'Anci Graziano Delrio. Al centro del dibattito il decreto, che approda stasera in Consiglio dei Ministri, sullo sblocco di 40 miliardi per i pagamenti dei debiti che le PA hanno contratto con le imprese. Delrio spiega che "una parte di queste risorse subito a disposizione servirà a cofinanziare i progetti comunitari", concludendo che l'Anci è molto felice "per questo risultato" per chiarendo che "adesso di tratta di definire meglio alcuni aspetti tecnici. Ma comunque la giornata di oggi possiamo considerarla storica perché è una vittoria delle imprese, dei sindacati e dei sindaci". Soddisfatto anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno che dichiara: "E' un passo in avanti fondamentale che era atteso da tanti anni, non solo dai Comuni, ma anche dalle imprese. Siamo finalmente arrivati al punto essenziale. Adesso è importante che il governo provveda subito perché le imprese non possono più aspettare - aggiungendo - Certo rimane tutto il tema del patto di stabilità interno che va rivisto completamente, ma quello di oggi è un primo segnale positivo". "Sfiduciato per il comparto dei piccoli comuni perché non si riesce ancora a parlare di patto di stabilità" anche Andrea Di Sorte, vice coordinatore Anci dei piccoli Comuni. Vito Santarsiero, sindaco di Potenza e delegato Anci al Mezzogiorno, al termine dell'incontro con i rappresentanti del governo auspica che l'imminente decreto "permetterà di superare l'emergenza a rimettere in movimento l'economia" pur confermando che "resta complessivamente grave la situazione in cui versano Comuni" e per questo "nei prossimi mesi sarà necessario che il nuovo esecutivo ritorni sui grandi temi del federalismo e su come realizzarlo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: