le notizie che fanno testo, dal 2010

Abolizione finanziamento pubblico: ok Camera. Ora statuti trasparenti ai partiti

Via libero definitivo dalla Camera alla conversione del decreto sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, che verrà sostituito con contribuzioni volontarie da parte dei cittadini. Ma solo se gli statuti dei partiti saranno trasparenti.

Via libero definitivo dalla Camera alla conversione del decreto sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti del governo Letta, con il testo già approvato dal Senato. Il finanziamento viene sostituito dalla contribuzione volontaria dei cittadini, che avranno in cambio agevolazioni fiscali attraverso detrazioni, e con la destinazione volontaria del 2 per mille Irpef. Per ottenere queste contribuzioni, però, i partiti devono adottare nei propri statuti i necessari requisiti di trasparenza e democraticità, tra cui l'istituzione del registro nazionale dei partiti politici che accedono ai benefici, che dovrà essere consultabile dal sito internet del Parlamento. Inoltre, la realizzazione da parte di ciascun partito di un sito internet dal quale devono risultare le informazioni relative all'assetto statutario, agli organi associativi, al funzionamento interno e ai bilanci.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: