le notizie che fanno testo, dal 2010

Reporters sans frontieres: sacerdote tra i 100 eroi della libertà di stampa

Tra i "100 eroi dell'informazione" c'è anche il sacerdote Redentorista vietnamita p. Anton Ngoc Than. "Reporters sans frontières" ha inserito il sacerdote nella lista presentata nel corso della "Giornata per la libertà di stampa", per il coraggioso lavoro che svolge come giornalista e blogger.

Tra i "100 eroi dell'informazione" c'è anche il sacerdote Redentorista vietnamita p. Anton Ngoc Than. "Reporters sans frontières" ha inserito il sacerdote nella lista presentata nel corso della "Giornata per la libertà di stampa" apprezzando il coraggioso lavoro che svolge, come giornalista e blogger, poiché nel rispetto dell'articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti umani, aiuta la promozione della libertà di "cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere". L'Agenzia di stampa Fides spiega che il sacerdote Anton Ngoc Than è impegnato in "Vietnam Redemptorist News", servizio di l'informazione cattolica, in cui lavora fin dal 1990. Questo impegno gli ha procurato diversi problemi con le autorità vietnamite. Nel 2012 è stato arrestato nei pressi di Bac Lieu, nel sud del Paese, dove una donna si era data fuoco per protestare c contro l'arresto e il processo a carico di sua figlia, la "blogger" Ta Phon Tan. E' stato arrestato nuovamente nel 2013 durante una manifestazione in favore del "blogger" ed attivista Dinh Nhat Uy, condannato per aver organizzato una protesta per il rilascio del suo fratello minore, detenuto inguistamente. Il redentorista è sotto costante sorveglianza della polizia ed gli viene impedito, con frequenza, di occuparsi e di pubblicizzare gli abusi sui diritti umani di cui egli stesso è stato testimone. Christophe Deloire, Segretario generale di Reporters sans frontières, sottolinea che con la "Giornata per la libertà di stampa" l'organnizzazione riconosce un tributo al coraggio di giornalisti e blogger che "costantemente sacrificano la loro sicurezza e qualche volta le loro vite per la loro vocazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: