le notizie che fanno testo, dal 2010

Concita De Gregorio lascia l'Unità: con Soru lavorato in piena libertà

Concita De Gregorio lascia la direzione dell'Unità (dal 1 luglio). Una decisione, spiegano la De Gregorio e l'editore Renato Soru, "assunta in autonomia e nel pieno rispetto reciproco". Anche se qualcuno pare faccia fatica a crederlo.

Concita De Gregorio lascia la direzione dell'Unità (dal 1 luglio) dopo aver "rispettato l'impegno inizialmente preso di dare a questo lavoro almeno tre anni di stabilità", come spiegano in una nota congiunta il quasi ex direttore e l'editore del quotidiano, Renato Soru. "Tre anni di lavoro esaltante e faticoso - continua la nota - tra difficoltà economiche e continui attacchi, che si sono dipanati a partire dal mandato iniziale di fare dell'Unità un giornale in equilibrio economico e un luogo di incontro e di discussione libera e allargata all'intero centrosinistra". E quindi, ora che gli obiettivi, spiegano i due, "possono dirsi colti", Concita De Gregorio "continuerà ad esercitare il suo impegno professionale in altre forme" mentre Renato Soru "si impegnerà a fare in modo che il giornale resti luogo aperto alla discussione allargata all'intero centrosinistra e alle diverse forze vitali che vogliono assumersi l'impegno della ricostruzione del Paese dopo la troppo lunga stagione del berlusconismo". A dispetto di alcuni rumors dei giorni scorsi, che descrivevano questo divorzio come non troppo consensuale, Concita De Gregorio e Renato Soru precisano sempre nella nota di aver "lavorato in questi anni in sintonia e in piena libertà, condividendo difficoltà e risultati" e che la decisione di lasciare la direzione dell'Unità è stata "condivisa" e "assunta in autonomia e nel pieno rispetto reciproco riconoscendo l'importante lavoro svolto e i risultati raggiunti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: