le notizie che fanno testo, dal 2010

Un gene provoca lo stress che ci rende obesi

Lo stress è provocato da un gene che aumenta i livelli della proteina Ucn3. Questo influenzerebbe il metabolismo creando ansia e facendoci mangiare cibi grassi. Con il rischio dell'obesità.

Lo stress è il nostro peggior nemico. Provoca ansia e depressione e influenza tutto il nostro metabolismo, facendo non solo mangiare di più ma soprattutto cibi grassi.
All'origine dello stress un gene che origina un aumento dei livelli della proteina Urocortin3 (Ucn3). Tale scoperta arriva da un gruppo di ricercatori dell'Istituto Weizmann di Israele.
Questo gene, quindi, influenzerebbe il metabolismo e ci farebbe desiderare tutti quei cibi che proprio devremmo evitare: grassi e dolci.
Infatti il rilascio della proteina Urocortin3 provoca un forte aumento di ansia e il corpo, come autodifesa per calmarsi, ti fa mangiare cose che placano tale stato: rischiando così l'obesità.
Alon Chen, neuroendocrinologo che ha coordinato lo studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, ha dimostrato come "e azioni di un singolo gene in una sola parte del cervello possono avere effetti profondi sul metabolismo di tutto il corpo". Insomma, lo stress provoca l'obesità.
Chen e gli altri ricercatori sperano quindi di creare, grazie a questa nuova conoscenza, dei nuovi farmaci in grado di combattere lo stress e l'ansia. In questa maniera non ci sarà il rischio di aumentare di peso e combattere anche con tutte quelle malattie ad esso collegate.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: