le notizie che fanno testo, dal 2010

Chi ha il gene giusto campa cent'anni

La biostatistica trova un insieme di marcatori genetici che "possono predire" chi camperà cent'anni. In parole povere chi diventa centenario sembra avere una particolare "etichetta" genetica che lo distingue, è proprio il caso di dirlo, dai comuni mortali.

"Chi beve birra campa cent'anni" diceva una nota pubblicità di qualche anno fa, ma oggi gli scienziati moderni di Biostatistica fanno volare via i boccali dal tavolo per scagliare con il rumore di un mattone sulla superfice macchiata di birra uno studio che sostanzialmente dice: "Chi ha il gene giusto campa cent'anni". Sembra infatti che ci sia una "firma genetica" della longevità di chi tende a superare i 100 anni e oltre. La scoperta ovviamente è americana ma con la partecipazione tricolore, anche se parzialmente d'emigrazione. Il team della Boston University guidato da Thomas Perls e da Paola Sebastiani (quest'ultima "cervello in fuga" da dieci anni) sembrano aver scoperto il "marcatore della giovinezza" dopo aver analizzato il DNA di mille anziani americani. I vecchietti USA esaminati tra i 95 e 119 anni d'età avevano nel sangue 150 varianti genetiche "esclusive" che con speciali calcoli rivelano se un individuo raggiungerà i cent'anni con una precisione dell'80% circa.
In parole povere chi diventa centenario sembra avere una particolare "etichetta" genetica che lo distingue, è proprio il caso di dirlo, dai comuni mortali. La ricerca è stata fatta in collaborazione con Annibale Puca che, rispetto alla Sebastiani, è tornato nel 2003 a lavorare in Italia all'Istituto di Tecnologie Biomediche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ItbCnr). Chiaramente si tratta di Biostatistica che come tutte le cose umane non predice il futuro né il destino di ogni uomo, ma la ricerca è importante perché la metodologia "può essere applicata ad altre complesse caratteristiche genetiche, fra cui il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, le malattie cardiovascolari e il diabete" spiega Paola Sebastiani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: