le notizie che fanno testo, dal 2010

Michaela Biancofiore: da Pari Opportunità a Pubblica amministrazione

Dopo la sua nomina a sottosegretario, Michaela Biancofiore viene duramente contestata da alcune associazioni per i diritti gay per alcune passate dichiarazioni sull'omosessualità e i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Per abbassare i toni, Enrico Letta sposta quindi la Biancofiore dalle Pari Opportunità alla Pubblica amministrazione e semplificazione.

"Il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, comunica che al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Michaela Biancofiore non verranno assegnati compiti nell'ambito delle deleghe per le Pari opportunità, lo sport e le politiche giovanili, bensì compiti nell'ambito delle deleghe per la Pubblica amministrazione e la semplificazione". E' con questo poche righe che Enrico Letta, ad un giorno dal giuramento dei sottosegretari e viceministri del suo governo, torna sui suoi passi, e sposta la delega alla Biancofiore, che stamattina aveva risposto alle accuse arrivate contro di lei da parte di varie associazioni per i diritti gay. Dopo la sua nomina a sottosegretario, era esplosa infatti la polemica contro Michaela Biancofiore, per i suoi detrattori non adatta a ricoprire un incarico alle Pari opportunità per alcune dichiarazioni passate sull'omosessualità ed i matrimoni gay. L'intervista di oggi a La Repubblica, Messaggero e Corriere della Sera è stata poi la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il presidente di GayLib, Enrico Oliari, si lamentava che per la Biancofiore "i diritti dei gay non sono una priorità" mentre il sottosegretario si difendeva affermando che nei suoi confronti "è stata messa in atto una discriminazione preventiva ingiustificata e fondata su presunte dichiarazioni malamente estrapolate", confermando di essere contraria "alle nozze gay, da cattolica" ma di non avere preclusioni "sulle unioni civili". Michaela Biancofiore poi chiarisce: "Non sono omofoba. - ma aggiunge - Mi piacerebbe per una volta che anche le associazioni gay, invece di autoghettizzarsi e sprecare parole per offendere chi non conoscono, magari condannassero i tanti femminicidi delle ultime ore. Difendono solo il loro interesse di parte". Per abbassare i toni, da entrambe le parti, Enrico Letta pensa quindi che la Pubblica amministrazione e la semplificazione per Michaela Biancofiore sia forse un incarico più adatto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: