le notizie che fanno testo, dal 2010

Manuale carabinieri, Arma precisa: riferimento omosessualità è errore

Riportare nel manuale della Scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri del 2011 che l'omosessualità è tra le "principali degenerazioni sessuali" è stato solo un "errore materiale che trae origine da un modulo superato", precisa l'Arma.

Il Comando Generale dell'Arma in una nota precisa che "il riferimento all'omosessualità costituisce un errore materiale nella revisione del testo della sinossi e che trae origine da un modulo, l'OP-46, risalente nel tempo e superato".
E' stata repentina la precisazione dell'Arma dei carabinieri dopo la diffusione della notizia che in un manuale della Scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri, pubblicato nel 2011 ed utilizzato per il concorso che si è svolto il 25 giugno a Padova, l'omosessualità veniva descritta tra le "principali degenerazioni sessuali" .
L'Arma continua quindi spiegando che "è stata immediatamente disposta la formale abrogazione del modulo e la conseguente correzione della pubblicazione", sottolineando che "l'Arma dei Carabinieri è in prima linea nella difesa di tutti diritti, come testimoniano concretamente sia le quotidiane attività sul territorio per garantire i cittadini da ogni forma di discriminazione e di violenza, sia i programmi di insegnamento per tutto il personale, ove trovano ampio risalto i diritti umani e la loro assoluta tutela".
Nella nota si precisa infine che il comandante Leonardo Gallitelli ha avuto anche "modo di chiarire l`increscioso equivoco all'onorevole Paola Concia nel corso di una conversazione telefonica".
Il deputato del PD, infatti, aveva immediatamente giudicato la vicenda come "allucinante, visto che "è una cosa che va contro tutte le leggi fondamentali dello Stato, contro la nostra Costituzione, contro l'OMS e i Trattati internazionali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: