le notizie che fanno testo, dal 2010

Adozione a coppia gay? No, bimba affidata al "genitore sociale"

Anche se presentata come la prima adozione di una coppia gay, in realtà il Tribunale per i Minorenni di Roma ha riconosciuto solamente l'adozione a quello che la legge chiama "genitore 'sociale' " e che in questo specifico caso è rappresentato dalla donna che vive con la madre naturale della bambina. Ma l'articolo 44 della legge sull'adozione potrebbe essere forse la "scappatoia" a cui potrebbero ricorrere altre coppie gay.

Viene presentata come la prima adozione di una coppia gay ma in realtà il Tribunale per i Minorenni di Roma ha riconosciuto solamente l'adozione a quello che la legge chiama "genitore 'sociale' " e che in questo specifico caso è rappresentato dalla donna che vive con la madre naturale della bambina. Che questo sia omosessuale o eterosessuale, uomo o donna, non fa differenza per la legge sull'adozione n. 184 del 4 maggio 1983 articolo 44, modificata dalla legge 149 del 2001, ed è forse questa la "scappatoia" a cui potrebbero ricorrere altre coppie gay. La legge in questione, infatti, contempla l'adozione in casi particolari, cioè "nel superiore e preminente interesse del minore a mantenere anche formalmente con l'adulto, in questo caso genitore 'sociale', quel rapporto affettivo e di convivenza già positivamente consolidatosi nel tempo". Nella storia di questa coppia omosessuale, la bambina è infatti nata all'estero attraverso un percorso di procreazione eterologa e sta crescendo con due donne che si sono sposate, sempre all'estero. La compagna della madre della bambina si è quindi rivolta ad un Tribunale per poter adottare la piccola, che ha accordato la richiesta riconoscendo "una situazione già consolidata" e non "un diritto ex novo" come precisa anche l'avvocato Maria Antonia Pili che ha seguito la vicenda, legale di Pordenone e presidente di Aiaf Friuli, l'Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e per i minori del Friuli Venezia Giulia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: