le notizie che fanno testo, dal 2010

Gasdotto fuori servizio da luglio, scorte appena sufficienti

Il presidente dell'Autorità per l'Energia Ortis spiega in inverno l'Italia potrebbe trovarsi "per l'ennesima volta" senza abbastanza gas per il riscaldamento. Il gasdotto Transitgas è fuori servizio dal 23 luglio e la disponibilità di gas potrebbe essere "appena sufficiente".

"Quest'anno alle porte del periodo invernale, il nostro Paese si trova, per l'ennesima volta, di fronte a una situazione problematica. L'interruzione del gasdotto Transitgas, in atto dal 23 luglio scorso, e i cui tempi di ripristino, pur ancora incerti, sono in ogni caso stimabili in alcuni mesi, stanno determinando effetti significativi sul sistema gas italiano", con queste poche parole Alessandro Ortis, presidente dell'Autorità per l'Energia spiega che questo inverno in Italia potrebbe non esserci gas a sufficienza per il riscaldamento. Il gasdotto Transitgas infatti, che collega il nostro Paese al Nord Europa è "fuori servizio" e se rimarrà tale anche "nella seconda parte del periodo invernale", spiega sempre Ortis in un'audizione in Commissione Industria al Senato sulla strategia energetica nazionale, "la disponibilità di punta sarebbe appena sufficiente". A questo problema bisogna aggiungere quello delle infrastrutture di stoccaggio carenti.
Inoltre trale disservizio "sta producendo effetti già in questo periodo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: