le notizie che fanno testo, dal 2010

Egitto: esploso gasdotto, forse sabotaggio. Stop fornitura a Israele

In Egitto è esploso un gasdotto provocando un grosso incendio. Si pensa ad un possibile atto di sabotaggio, ma le cause dell'incidente sono ancora da chiarire. Intanto è stato interrotta la fornitura di gas verso Israele.

Questa mattina, circa le 8 ore italiane, è esploso in Egitto un gasdotto, che ha provocato un grosso incendio per fortuna senza vittime. Il gasdotto riforniva sia Israele che la Giordania e si trovava a nord della penisola del Sinai, non molto distante dalla Striscia di Gaza. A causa dell'incidente "la fornitura di gas a Israele è stata interrotta, seguendo la procedura di emergenza", spiega alle agenzia il portavoce del ministero delle Infrastrutture israeliane, Chen Ben Lulu. Già in passato il gasdotto aveva subito degli attacchi e per questo si sta indagando sulle cause che hanno portato all'esplosione. Predominante rimane l'ipotesi del sabotaggio, forse di "elementi stranieri" come rivelerebbe un responsabile locale della sicurezza del gasdotto alla Reuters. Israele non avrà dei disagi immediati a causa di questo blocco di rifornimento di gas, ma alla lunga potrebbe creare dei problemi visto che importa dall'Egitto oltre il 40% del proprio fabbisogno nazionale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: