le notizie che fanno testo, dal 2010

Ucraina, Naftogaz scrive a Gazprom: rivedere contratto di transito del gas

Per non arrivare impreparati, e senza gas, al freddo inverno ucraino, Naftogaz scrive a Gazprom per chiedere che sia rivisto "il contratto di transito" a partire dalla "revisione delle metodologie contabili sui volumi del gas".

Il 16 giugno scorso, Gazprom aveva ufficializzato a Naftogaz, società statale dell'Ucraina, il passaggio a un sistema di pagamento anticipato per le forniture del gas russo, a causa di un arretrato pari a 4,458 miliardi dollari. Ovviamente, la crisi del gas tra Kiev e Mosca rischia di incidere anche sulle forniture che arrivano nel resto dei Paesi dell'Europa, compresa l'Italia, visto che i gasdotti passano all'interno dell'Ucraina. Andriy Kobolev, Ceo di Naftogaz, ha rivelato oggi che la compagnia ucraina ha inviato questa settimana una lettera a Gazprom con "la richiesta di rivedere il contratto di transito. - aggiungendo - Uno dei termini della proposta del contratto di transito è la revisione delle metodologie contabili sui volumi del gas. Per il momento, non è chiaro se Gazprom ha già risposto alla lettera e alle richieste di Naftogaz.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# crisi# Europa# gas# Italia# Kiev# Mosca# Ucraina