le notizie che fanno testo, dal 2010

South Stream: Russia adempirà ai contratti con UE per fornitura gas

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato la chiusura del progetto per la realizzazione del gasdotto South Stream, aggiungendo che la Russia avrebbe reindirizzato le forniture di gas destinate all'Europa verso altre regioni del mondo. Il ministro dell'Energia russo, Alexander Novak precisa però che la Russia adempierà a tutti gli obblighi contrattuali sulle forniture di gas, almeno fino a scadenza.

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato la chiusura del progetto per la realizzazione del gasdotto South Stream, a causa dell'approccio non costruttivo della Commissione europea, aggiungendo che la Russia avrebbe reindirizzato le forniture di gas destinate all'Europa verso altre regioni del mondo. Il ministro dell'Energia russo, Alexander Novak, precisa però che nonostante la chiusura del progetto del gasdotto South Stream la Russia adempierà a tutti gli obblighi contrattuali in materia di forniture di gas naturale ai clienti europei, almeno fino a scadenza. "Tutti i contratti, nonché gli accordi intergovernativi, rimangono in vigore. - assicura Novak - Il problema è che la Commissione europea sta facendo tutti gli sforzi possibili per evitare la realizzazione del progetto South Stream". La Commissione europea ha adottato una posizione critica sul progetto South Stream, che bypassa l'Ucraina, sostenendo che la costruzione del gasdotto violerebbe il Terzo Pacchetto Energia UE. Secondo il pacchetto, è illegale possedere una conduttura e produrre allo stesso tempo il gas che fluisce attraverso di esso. Mosca sostiene invece che la costruzione del gasdotto South Stream non va a contraddire questi regolamenti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: