le notizie che fanno testo, dal 2010

Inghilterra: in inverno stop gas russo? Bollette energia saliranno

Mentre l'Unione europea conferma le sanzioni applicate attualmente contro la Russia, il Regno Unito pubblica un report che analizza le conseguenze di una interruzione delle forniture europee di gas dalla Russia, avvertendo che in questo caso la bolletta energetica del Paese potrebbe aumentare in modo significativo.

Oggi l'Unione europea si sarebbe nuovamente riunita per discutere delle sanzioni applicate attualmente contro la Russia, decidendo che non subiranno modifiche, né tantomeno saranno cancellate. Una fonte di Ria Novosti ha infatti spiegato che "i rappresentanti permanenti dell'UE hanno condiviso il parere che non vi è alcun motivo al momento di modificare le misure restrittive dell'UE contro la Russia". Una decisione annunciata, visto che la scorsa settimana diversi ministri degli Esteri dell'UE hanno dichiarato che le attuali sanzioni contro la Russia dovrebbero rimanere invariate. Intanto però l'inverno si avvicina, e il Regno Unito ha avvertito che la bolletta energetica del Paese potrebbe aumentare in modo significativo se le forniture europee di gas dalla Russia verranno interrotte, come da scenario del Winter Outlook report pubblicato oggi. Ciò che preoccupa maggiormente l'Inghilterra, infatti, non è tanto il rimanere senza gas ma quanto questa mancanza farà lievitare i costi, a spese dei cittadini ma soprattutto delle industrie. Il report spiega infatti che se ci saranno problemi sulle forniture europee di gas russo, la Gran Bretagna potrebbe decidere infatti di importare gas naturale liquefatto (GNL) dall'Algeria e dalla Papua Nuova Guinea, a costi molti elevati, oppure di limitare la domanda. In quest'ultimo caso, però, la rete nazionale inglese dovrebbe pagare le imprese affinché limitino il loro utilizzo di gas, al fine di poterlo utilizzare per le famiglie. Dopo la pubblicazione del report, gli inglesi hanno già cominciato a rispolverare i maglioni più pesanti, anche se l'Ofgem (lente regolatore del mercato dell'energia e del gas) ha subito precisato che "non vi è alcun aumento di rischio black-out per questo inverno". Anche l'Unione europea ha condotto uno studio dove prendeva in analisi la possibilità blocco totale delle importazioni di gas russo verso l'UE per un periodo di sei mesi, ammenttendo che "una prolungata interruzione dell’approvvigionamento avrebbe un forte impatto nell'UE". D'altronde, l'Unione europea dipende dalla Russia per circa il 30% del suo fabbisogno totale di gas.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: