le notizie che fanno testo, dal 2010

Bolletta gas da 1 aprile meno cara. Consumatori sostengono Autority

Il primo aprile, tanto che forse qualcuno penserà al pesce d'aprile d'ordinanza, potrebbero esserci dei forti sconti sulla bolletta del gas per le famiglie del Metrcato Tutelato e, di conseguenza, anche delle ripercussioni positive sulle bollette dell'elettricità. Le associazioni dei consumatori esprimono il loro sostegno verso Autorità per l'energia.

L'italiano medio incomincia ad accorgersi che anche avere l'acqua calda "sempre" può rappresentare un piccolo lusso. E così ormai da qualche anno il Bel Paese riscopre camini, cucine economiche, e soprattutto la legna da ardere , almeno per il riscaldamento. Le ultime notizie dall'Autorità per l'energia elettrica ed il gas comunicano che dal primo gennaio 2013 il gas è aumentato di 1,7% mentre l'elettricità diminuisce dell'1,4 per cento. In soldoni, scrive l'Autorità "per le famiglie e i piccoli consumatori serviti in tutela, la spesa del gas aumenterà di 22 euro mentre per l'energia elettrica il risparmio sarà di 7 euro su base annua". Per l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas il motivo è sintetizzato in questi termini: "continuano i ribassi nei mercati regolati ma gli oneri di sistema e le tariffe di rete aumentano". E così la caldaia a gas, quella che anche semplicemente scalda l'acqua, e che se si rompe la serpentina "costa quanto cambiarla nuova signò", comincia ad essere guardata con un po' di sospetto dal consumatore in crisi. Meglio uno scaldabagno o il vecchio catino sopra la stufa a legna? Eppure qualcosa, dal primo aprile 2013, dovrebbe cambiare. L'Autorità ha messo infatti a disposizione una delibera un documento che prefigura, dal prossimo primo aprile, un nuovo criterio per fissare il prezzo del gas per le famiglie del Mercato Tutelato. A comunicarlo le associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adusbef, Assoconsum, Cittadinanza attiva, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori e Unione Nazionale Consumatori ) che, in un comunicato comgiunto, segnalano come "dopo un triennio di rincari, vi siano finalmente quest'anno le condizioni per una riduzione delle bollette dell'elettricità e del gas". Le Associazioni, cercando di non andare troppo sul tecnico, spiegano che "da giugno dello scorso anno funziona il mercato di bilanciamento del gas, che fa registrare prezzi sensibilmente inferiori a quelli praticati dai contratti 'Take or Pay' (prendi o paghi), sui quali attualmente si basa l'Autorità per l'energia per determinare trimestralmente il prezzo di riferimento del gas per le famiglie del Mercato Tutelato. C'è quindi finalmente un altro prezzo (più basso) del gas da considerare per fissare le tariffe da far pagare in bolletta ai clienti domestici". Nella nota le associazioni fanno delle previsioni che potrebbero davvero dare un po' di ossigeno alle famiglie: "Il nuovo criterio tiene conto del minor costo del gas sul mercato spot, - favorito dall'attuale congiuntura economica con eccesso di offerta e calo dei consumi - rispetto a quello dei contratti di lungo periodo e, secondo la previsione dell'Autorità, dovrebbe far diminuire le bollette del gas del 7%, già dalla prossima primavera". "Anche le bollette elettriche dovrebbero ridursi: infatti, circa il 60% dell'elettricità è prodotta da centrali a gas, che risentiranno positivamente della riduzione del prezzo del gas nel mercato all'ingrosso", prevedono le associazioni. Ma nel comunicato si avverte: "Ovviamente questa prossima delibera dell'AEEG non piace alle Società distributrici del gas che negli ultimi tempi hanno fatto sostanziosi profitti vendendo il gas acquistato sul mercato spot ai prezzi fissati dall'Autorità". Per questo c'è bisogno di sostegno "politico" all'Autority. "Le Associazioni dei Consumatori confermano il loro sostegno all'Autorità per l'energia per l'azione svolta a tutela dei consumatori e chiedono con forza che i nuovi prezzi del gas non subiscano slittamenti ed entrino in vigore dal prossimo primo aprile", si conclude la nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: