le notizie che fanno testo, dal 2010

Minerbio: maresciallo in bici insegue ladri di rame, arrestati

"I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Molinella e della Stazione di Minerbio hanno arrestato un 45enne nato in Bosnia-Erzegovina e un 35enne nato in Romania, per furto aggravato continuato in concorso", comunica l'Arma.

"I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Molinella e della Stazione di Minerbio hanno arrestato un 45enne nato in Bosnia-Erzegovina, residente a Modena, e un 35enne, nato in Romania, domiciliato a Reggio Emilia, per furto aggravato continuato in concorso. Ieri pomeriggio, il Comandante della Stazione Carabinieri di Minerbio si trovava in sella alla sua city bike e stava pedalando per le strade del paese, libero dal servizio, ma con un occhio sempre vigile e attento, in particolare ai reati predatori ai danni dei suoi concittadini" riferisce in una nota l'Arma.

"La costante allerta del militare lo ha portato ad intuire la mala fede di due soggetti a bordo di una Fiat Punto che aveva visto uscire dall'ingresso di una vecchia azienda in disuso, situata in via del Lavoro, che in origine era specializzata nella produzione e commercializzazione di materiali in PVC" espongono i Carabinieri.
"Il Maresciallo ha chiamato subito la Centrale operativa del 112 - fa inoltre sapere la Benemerita -, ha ingranato una marcia 'più veloce' e si è messo all'inseguimento dell'auto che accortasi del ciclista 'curioso' si stava già allontanando. I due soggetti, poi identificati nel 45enne bosniaco e 35enne rumeno, sono stati fermati poco dopo da una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Molinella, giunta sul posto in ausilio del militare."

"A bordo dell'auto - viene puntualizzato in conclusione dai militari -, intestata a terzi, sono stati rinvenuti 300 kg di cavi di rame tranciati, del valore di circa 2.000 euro, provenienti da un furto con effrazione che i due malviventi avevano appena commesso all'impianto elettrico dell'azienda di via del Lavoro, procurandole, tra l'altro, un danno di circa 150.000 euro. I due soggetti, ladri esperti, gravati da numerosi precedenti di polizia, sono stati tradotti questa mattina nelle aule giudiziarie del Tribunale di Bologna per l'udienza di convalida dell'arresto."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: