le notizie che fanno testo, dal 2010

Collegno (To): sgominata la "banda della monetina" che deruba le donne

"Rubavano le borse con il consolidato sistema delle 'monetine lanciate a terra', consistente nel distrarre la vittima con un rumoroso lancio di monete sull'asfalto mentre un terzo malvivente si impossessava della borsa incustodita sul sedile anteriore dell'auto", scrivono in una nota i Carabinieri.

"Rubavano le borse con il consolidato sistema delle 'monetine lanciate a terra', consistente nel distrarre la vittima con un rumoroso lancio di monete sull'asfalto mentre un terzo malvivente si impossessava della borsa incustodita sul sedile anteriore dell'auto" viene segnalato in una nota dei Carabinieri.
"Il giochetto è stato però visto dai Carabinieri di Collegno (Torino) che hanno arrestato la banda. Si tratta di un 27enne - osserva l'Arma -, 28enne e un 30enne con precedenti di polizia, di origine sudamericana, responsabili di furto aggravato in concorso. Nei giorni scorsi i carabinieri avevano seguito gli spostamenti di un'auto già avvistata in altri luoghi che erano stati teatro di furti ai danni di donne sole e anziane."
"I carabinieri - si riporta in conclusione -, dopo aver appurato che a bordo della vettura si trovavano dei sudamericani corrispondenti alle descrizioni fornite dalle vittime, li hanno seguiti e colti in flagranza nel parcheggio di un supermercato a Collegno. Sono in corso ulteriori indagini per verificare se i tre arrestati sono responsabili di altri reati commessi con lo stesso modus operandi in provincia di Torino."

© riproduzione riservata | online: | update: 09/04/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Collegno (To): sgominata la "banda della monetina" che deruba le donne
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI