le notizie che fanno testo, dal 2010

Andria: tenta due volte il furto della stessa auto con sterzo universale

Utilizza uno "sterzo universale" per tentare di rubare un'auto ad Andria.

"I continui controlli del territorio, sia nelle vie cittadine che nelle zone di campagna, hanno permesso ai Carabinieri della Compagnia di Andria di trarre in arresto un 32enne del luogo già noto alle forze dell'ordine per piccoli precedenti penali. Il giovane ha cercato di rubare una Ford Fiesta di recente immatricolazione, parcheggiata ad Andria, via S. Maria dei Miracoli, utilizzando uno cosidetto 'sterzo universale', ma l'intervento dei militari, che si trovavano nella zona, lo ha fatto desistere, per poi darsi a precipitosa fuga, lasciando il mezzo con innestato lo 'sterzo universale'" spiega in un comunicato l'Arma.
"Imperterrito, nonostante la fortunosa fuga che gli ha consentito di dileguarsi scampando alla cattura dei Carabinieri, dopo alcuni minuti, è ritornato sul luogo ove era parcheggiata l'autovettura per concludere l'azione criminosa, - si prosegue inoltre dalla Benemerita - senza accorgersi che stava sopraggiungendo il proprietario, un 61enne del luogo, nel frattempo allertato dai militari, per costatare i danni subiti."
"A quel punto l'uomo - viene descritto in conclusione dai Carabinieri -, vedendo di nuovo arrivare la pattuglia dell'Arma, ha cercato alla meno peggio di recuperare lo 'sterzo universale', scappando di nuovo a piedi. Questa volta, però, complice anche la strada bagnata, l'inseguimento si è interrotto dopo poco con la cattura del giovane, scivolato sul manto stradale ed il recupero dello 'sterzo universale'. Il 32enne è stato quindi arrestato con l'accusa di tentato furto aggravato e, su disposizione dell'Autorità Giudiziari, è stato tradotto presso la casa circondariale di Trani. L'ambita autovettura è quindi ritornata nella disponibilità dell'avente diritto. Nel medesimo servizio di controllo del territorio, sono state, inoltre, recuperate altre due autovetture che erano state rubate nel pomeriggio e restituite ai legittimi proprietari."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: