le notizie che fanno testo, dal 2010

Acquaviva delle Fonti: vicino chiama 112 e sventa futo in casa

"Ancora una volta la telefonata al 112 è servita ad arrestare un ladro d'appartamento. È accaduto l'altra notte ad Acquaviva delle Fonti, dove i Carabinieri hanno arrestato un 50enne del quartiere San Paolo di Bari, noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di furto aggravato in abitazione", riferiscono in un comunicato i militi.

"Ancora una volta la telefonata al 112 è servita ad arrestare un ladro d'appartamento. È accaduto l'altra notte ad Acquaviva delle Fonti, dove i Carabinieri hanno arrestato un 50enne del quartiere San Paolo di Bari, noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di furto aggravato in abitazione" informa in un comunicato l'Arma.
I Carabinieri sottolineano inoltre: "La segnalazione fatta da un cittadino, che aveva udito dei rumori sospetti, considerata la tarda ora, ha infatti consentito alla centrale operativa di dirottare la pattuglia dell'Arma, impegnata in un servizio di perlustrazione, in piena notte, di raggiungere in breve tempo un garage di via Buonarroti."
"I Carabinieri - scrive dunque la Benemerita -, infatti, hanno notato un individuo, evidentemente accortosi del loro arrivo, che ha inforcato la sella di una mountain bike, tentando la fuga per le strade adiacenti. Sono bastate alcune decine di metri per raggiungere e bloccare il fuggitivo. I Carabinieri hanno accertato che la bicicletta era stata rubata dal garage, dopo che il ladro aveva aperto la saracinesca, utilizzando delle chiavi alterate."
"Scattato immediatamente l'arresto - viene illustrato infine dai militari -, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, il 50enne, processato per direttissima e condannato ad 8 mesi di reclusione, pena sospesa, è stato condotto presso la sua abitazione, agli regime di arresti domiciliari. La refurtiva, invece, è stata restituita al legittimo proprietario."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: