le notizie che fanno testo, dal 2010

Le sigarette mandano in fumo 323 geni, fumatori in pericolo

In fumo i geni del nostro organismo e il loro modo di comunicare. Le sigarette mandano non solo in fumo i nostri soldi ma anche il nostro DNA. Uno studio americano a largo spettro ora lo conferma.

Brutte notizie per chi ancora non si è deciso di smettere di fumare. Le sigarette non solo provocano danni visibili, dal grigiore della pelle alla mancanza di fiato, e patologie gravissime e mortali. Ora le sigarette avrebbero il potere di provocare subdoli danni genetici. Uno studio americano della Southwest Foundation for Biomedical Research con a capo il professor Jac Charlesworth che ha visto coinvolte oltre mille persone, conferma che nei fumatori ben 323 geni risultano compromessi nella loro capacità e identità.
Il fumo di sigaretta distrugge e modifica il DNA e l'interazione tra i geni, spiega alla stampa il dottor Charlesworth: "mai fino ad'ora era stato rilevato un chiaro legame tra il fumo e la trascrittomica". La transcrittomica è la disciplina che studia gli RNA messaggeri, ovvero la comunicazione tra i geni del nostro organismo. I fumatori vedrebbero alterati geni fondamentali che provocherebbero molte patologie sia del sistema immunitario sia del metabolismo. Una motivo in più per smettere di fumare al più presto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# DNA# fumo# pelle# sigarette# sistema immunitario