le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: Policlinico Gemelli si rifà il look. Diventerà Ospedale Verde

Il Policlinico Gemelli di Roma ha in programma di diventare il primo Ospedale Verde del Lazio. Un programma di "sostenibilità, efficienza e risparmio energetico con riguardo all'ambiente e alla salute" a circa 50 anni dalla sua fondazione. Previsti 5 anni di lavori, il nuovo "Gemelli 2.0" sarà pronto per il 2017,

Il Policlinico Gemelli di Roma cambierà progressivamente per diventare sempre più "verde", anche se la sua facciata, al termine nel restyling energetico apparirà completamente bianca. Il Policlinico Universitario A. Gemelli inizia infatti il suo percorso per divenire "il primo Ospedale Verde della Regione Lazio" a circa 50 anni dalla sua fondazione. Il piano di ristrutturazione si svilupperà su tre direttrici: "Riorganizzazione Sanitaria - Messa a Norma - Innovazione" e si concluderà nel 2017. Il Gemelli punta ad essere quindi un "Ospedade sostenibile, sostenibile, efficiente, e con un basso consumo energetico", come si legge in una nota, non dimenticando "l'attenzione agli aspetti ambientali, economici, sociali e tecnologici". Vantaggi che "si tradurranno in vantaggi non solo per il Policlinico ma anche per la collettività nel rispetto di quei valori di cura e attenzione per la persona che caratterizzano la sua missione". Il progetto ambizioso si svilupperà in una serie di interventi pianificati su un periodo di 5 anni (2013-2017) che consistono sostanzialmente in: tecnologie innovative di edilizia sostenibile; riduzione consumo energetico e fonti energetiche rinnovabili; produzione energia fotovoltaica, studio e monitoraggio, studi su ambiente e salute. Ma per arrivare al nuovo look verde (qui il Policlinico Gemelli com'è ora e come sarà dopo il restyling) è necessario un periodo di studio sulla situazione "esistente". Si spiega in una nota del Gemelli: "Il primo step per la realizzazione del piano di sviluppo del patrimonio edilizio esistente consiste nell'attenta verifica dello stato di fatto del livello di efficienza dei sistemi e delle singole componenti, parallelamente alla valutazione economico-finanziaria e ad analisi costi/benefici necessari per definire gli investimenti e le linee di indirizzo di intervento per l'efficientamento energetico". Seguiranno poi "le prime azioni di energy retrofit su involucro ed impianti, che prevedono operazioni di manutenzione delle strutture edilizie e dei sistemi impiantistici".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# ambiente# edilizia# energia# Lazio# rinnovabili# Roma