le notizie che fanno testo, dal 2010

Trofeo di Roma, bene Grizzlies e Black Hammers. Vieira è l'MVP

Il primo Memorial Franco Trombetti (Trofeo di Roma) inizia nel nome dei Grizzlies e dei Black Hammers, vittoriosi nei loro primi incontri. Lo speciale torneo che vede affrontare le squadre romane di football americano è iniziato domenica 18 dove i Legio XIII e i Gladiatori non sono riusciti ad ottenere la vittoria sperata.

Il Trofeo di Roma entra nel vivo, lasciando già le prime emozioni. Domenica 18 marzo ha infatti preso il via la prima edizione del Memorial Franco Trombetti con quattro squadre che sono scese in campo per due sfide di grande spessore: Grizzlies-Legio XIII Roma (Conference A) e Black Hammers Ostia-Gladiatori Roma (Conference B).
Allo stadio Paolo Rosi sono stati gli "orsi" di coach Volterra ad imporsi con un netto 36-0. MPV dell'incontro (premiato dall'OL dei Lazio Marines Mauro Trombetti) è stato il numero 86 Vieira.
Nella gara del Giannattasio di Ostia si sono imposti i Black Hammers padroni di casa per 18-11 al termine di una gara serrata contro i Gladiatori Roma privi dell'infortunato Daniele Manias. MPV dell'incontro il numero 51 Battistini, premiato anche lui da Mauro Trombetti.
Il prossimo turno è previsto per il primo di aprile alle 20.30 quando allo stadio Giannattasio di Ostia si affronteranno i MisterSex Lazio Marines e i Black Hammers Ostia.
LA CRONACA DELLE PARTITE:
Grizzlies 36 - Legio XIII 0 - (14-0, 8-0, 6-0, 8-0) Partono subito bene i padroni di casa che portano il ritorno di kickoff sulle 32 avversarie con Morea. E' il QB Mingoli ad andare in TD alla seconda azione con una corsa personale di 30 yards ed a trasformare da 2 sempre su corsa. L'offense della Legio XIII è costretta al punt dalla attenta difesa dei Grizzlies che ripartono in attacco dalle proprie 40; tre azioni ed ancora TD su corsa di Pinelli vanificato da un holding. Ancora padroni di casa che si avvicinano pericolosamente alla goal line avversaria ma un fumble regala palla ai legionari sulle proprie 6 yards. Ancora sugli scudi la difesa dei Grizzlies, con il Lb Lucariello onnipresente, e legionari costretti al punt: inizia lo show degli special team arancione con il primo punt return in TD della giornata: è Morea a siglare dopo una corsa di 32 yards; il PAT al piede colpisce il palo e risultato che rimane sul 14-0. La Legio si affaccia nella metà campo avversaria ad inizio secondo quarto grazie ad una serie di dive del veterano Caprio che fruttano 2 primi down, ma la defense di coach Faccini riprende il controllo della situazione costringendo ancora gli ospiti al punt. I Grizzlies appaiono un po' rilassati in attacco ma costringono l'offense ospite a giocare entro le proprie 5 yards. La solida difesa degli orsi costringe i legionari al punt sulla propria 1 yard, il calcio esce sporco, viene raccolto da Lolli sulle 9 yards e portato oltre la goal line avversaria; il successivo PAT viene lanciato da Ianniello a Crevatin in end zone ed il parziale, che rimane sino al riposo, viene fissato sul 22-0. Nel terzo quarto ancora Grizzlies in TD su punt return, questa volta con Vieira, MVP dell'incontro, che raccoglie l'ovale e si invola per 40 yards oltre la goal line avversaria; tentano ancora da 2 i Grizzlies ma non completano lasciando il parziale sul 28-0. Nell'ultimo quarto spazio ai molti giovani presenti nelle fila dei padroni di casa, ma la musica non cambia e finalmente è l'offense di casa a siglare, grazie ad una corsa di 12 yards di Pinelli; il PAT da 2 di Ianniello sul proprio ricevitore Bianco porta il punteggio sul 36-0 che rimarrà tale fino al fischio finale.
Black Hammers 18 - Gladiatori 11 (0-0, 10-7, 0-4, 8-0) Nei Gladiatori Roma l'assenza di Daniele Manias, mattatore nella gara d'esordio in Cif 9 contro i Marines infortunatosi nel match ternano contro gli Steelers, si fa sentire.
Dopo un primo quarto interlocutorio con le squadre che non trovano la via del td, apre le marcature Pietragalla con una corsa di 5 yards. Una safety dei "martelli" riduce le distanze e, prima della fine del tempo, un intercetto di Cerini trasformato da 2 manda le squadre al riposo con i Black Hammer avanti 10 a 7. Due safety nel terzo quarto portano in vantaggio i Gladiatori con l'inconsueto punteggio di 10 a 11. Sarà Folgori, con una corsa di una ventina di yards a riportare in vantaggio gli ostiensi e a consegnare la vittoria ai Black Hammers.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# calcio# finale# giovani# Lazio# musica# Ostia# Pietragalla# Roma# Volterra