le notizie che fanno testo, dal 2010

LENAF 2012: Aquile, debutto amaro in A2: a Ferrara vincono i Giaguari

A Ferrara vince l'esperienza dei Giaguari. Il team torinese non ha pietà del debutto in serie A2 LENAF delle Aquile che mostrano però buoni spunti . La squadra di casa, vincitrice del campionato CIF-9 di football americano nel 2011, deve ancora entrare nel clima del campionato a 11 giocatori. Buono il primo quarto delle Aquile che poi si devono arrendere alla maggiore tecnica e fisicità dei Giaguari che si impongono 9-20.

Debutto amaro in serie A2 LENAF per le Aquile Ferrara ARA Radiatori. I campioni del campionato di football americano CIF-9 hanno ospitato in casa i Giaguari Torino, più esperti e tecnici nel campionato a 11 giocatori. Nonostante questo il team di coach Mantovani ha lasciato ben sperare per il futuro, mostrando un buon gioco e portando a casa un ottimo primo quarto in vantaggio per 9-0. Purtroppo per le Aquile i punti sono rimasti gli stessi fino alla fine del match, che ha visto i Giaguari capaci di attendere e di imporre la maggiore capacità tecnica e fisica.

AQUILE FERRARA - GIAGUARI TORINO: 9-20

PRIMO QUARTO - 9-0: La partita si apre sotto i migliori auspici per gli atleti estensi che dopo un primo drive in attacco concluso con un pant è riuscita a placcare con Sicignano l'attacco avversario, al loro primo tentativo, nella loro zona di touchdown ottenendo così un safety per un parziale di 2-0. Nel primo quarto la partita ha visto un alternarsi di attacco e difesa, con le due compagini che si annullavano a vicenda fino quando alcune giocate spettacolari degli atleti di casa hanno permesso al wide receiver Matteo De Biaggi, su lancio perfetto del QB Malta, di andare in touchdown che, con il punto aggiuntivo segnato da Vito De Marco, portava il risultato sul 9-0 a favore delle Aquile, punteggio che rimaneva tale alla fine del primo quarto.

SECONDO QUARTO: Nel secondo quarto l'esperienza e la tecnica e la maggior prestanza fisica degli atleti torinesi ha messo in difficoltà la difesa estense e con un attacco che faticava ad essere incisivo si è assistito al ritorno dei Giaguari che con il QB Morelli a distribuire palloni efficaci ai propri ricevitori sia con un efficace gioco di corsa riuscivano a segnare due touchdown, con un solo punto aggiuntivo trasformato ma sufficiente per portare il punteggio sul 13 a 9, all'intervallo, per la squadra ospite.

TERZO QUARTO - 0-13: L'inizio del secondo tempo vede nuovamente le squadre equivalersi mostrando a tratti un bel gioco anche se nessuna delle due squadra riesce a prevalere; in questo quarto momento topico è stato il touchdown, bellissimo il lancio del QB a pescare libero il suo ricevitore, dei Giaguari annullato per un fallo di formazione dell'attacco ospite. In questo alternanza di attacchi e difese anche non privi di qualche errore di troppo dovuti anche al fatto che, essendo alla prima partita del campionato, ancora la forma e il meccanismi delle squadre vanno registrati si chiude anche il terzo quarto con un parziale di 0 a 0 che lascia ancora in mano ai torinesi l'esito della partita. Il terzo quarto vede gli ultimi sforzi degli atleti estensi per riaprire la partita e la squadra dei Giaguari Torino difendere con ordine senza correre particolari rischi.

PARZIALE FINALE - 0-7: La svolta definitiva dell'incontro è avvenuta al termine di una fase di gioco che lasciava ben sperare per i colori estensi; infatti la difesa delle Aquile riesce a bloccare sulla line di touchdown l'attacco dei Giaguari che al quarto tentativo sbaglia il field goal che poteva portare il punteggio sul 16 a 9. Dopo questo tentativo sbagliato era l'attacco delle Aquile ad essere in possesso di palla ma dopo un paio di tentativi sbagliati, anche in virtù di qualche errore di troppo dell'attacco, la palla lanciata dal QB estense viene intercettata dal cornerback torinese, il numero 30 Luca Romano, che riporta la palla in touchdown dopo una corsa di 20 iarde, la seguente trasformazione è buona e il punteggio diventa 20 a 9 chiudendo di fatto la partita. Gli ultimi minuti vedono le Aquile Ferrara attaccare nel tentativo di riaprire in estremis la partita senza però riuscire a mettere sotto pressione la difesa avversaria che regge bene fino al fischio finale.
Naturalmente il dopo partita ha visto i visi delusi degli atleti estensi che venivano dalla trionfale cavalcata dell'ultimo anno nel campionato CIF-9 ma si sono visti buoni progressi e che fanno ben sperare per i prossimi incontri di campionato dove gli avversari, come i Giaguari Torino, saranno sicuramente di buona caratura tecnica ma solo misurandosi con queste realtà il football americano ferrarese potrà cercare di riconquistare una posizione sempre più rilevante nel panorama italiano del football americano.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Ferrara# finale# fisica# football americano# Torino