le notizie che fanno testo, dal 2010

CIF-9, derby ai Gladiatori Roma. A Bologna omaggio a Lucio Dalla

Esordio vincente per i Gladiatori Roma nel Campionato Italiano di Football americano a 9 giocatori, Marines Lazio sconfitti per 0-26 . I Neptunes omaggiano Lucio Dalla con un minuto di silenzio e una vittoria sui Jokers Pesaro. La terza giornata del CIF-9 si è divisa in sei partite al sabato ed altrettante la domenica. Ecco com'è andata sui 12 campi del campionato CIF-9.

La terza giornata del Campionato Italiano di Football americano a 9 giocatori ha regalato ben 16 esordi stagionali, 8 di questi assoluti in FIDAF (http://is.gd/tGPcvx). Tra le 12 partite, divise equamente tra sabato e domenica, spiccano le vittorie dei Gladiatori Roma nel derby con i Marines Lazio e il trionfo schiacciante dei Cardinals Palermo in casa contro i Sauk Wolves Cosenza. Molto interesse ha suscitato la partita di Molteno, tra Commandos ed Arona 65ers, vinta dai padroni di casa per 46-12. Partita intensa a Chiavari, con i Predators che vincono di misura sugli Wolfpack di La Spezia per 14-13. A Bologna doppio omaggio per Lucio Dalla, prima con il minuto di silenzio, poi con la schiacciante vittoria dei Neptunes sui Jokers Pesaro per 48-0.

ELEPHANTS CATANIA – CARIBDES MESSINA: 36-42 OT Si comincia con la sfida di Catania, tra la farm team degli Elephants e i Caribdes Messina. I primi desiderosi di far bella figura davanti al pubblico amico, e gli ospiti ben decisi a dimostrare di essersi ripresi dopo la batosta casalinga subita contro i Cardinals Palermo alla prima giornata. L'incontro resta sui binari dell'equilibrio fino al fischio finale, che decreta infatti l'inizio dei supplementari. Dopo un primo quarto terminato 8-6 per i padroni di casa, le squadre vanno al riposo con i Caribdes avanti 22-16. Terzo quarto ancora per i messinesi ed Elephants che agguantano il pareggio sul finire dei regolamentari. Primo possesso supplementare per gli Elephants che segnano con Gulisano, e doppia segnatura nel successivo possesso peloritano, con doppietta di Failla. Due volte Conticello, e una a testa per Wandmagene, Castello e Gulisano le marcature degli Elephants, tre di Failla, due di Milioti e una di Liossis per i Caribdes

PIRATES SAVONA – BLITZ CIRIÈ: 31-16 Incontro "classic" a Savona, quello tra Pirates e Blitz Cirié che, davanti ad un discreto pubblico, si risolve in favore dei liguri. I Pirates aprono le marcature grazie ad un bel td su ricezione di Nader Said, che riceve da Mandaliti nel primo quarto. Nella seconda frazione una buonissima corsa di Moreno (70 yards) e di Mazza (1) mettono al sicuro il risultato e il td piemontese di Castagneri non preoccupa più di tanto. Nessuna segnatura nel terzo quarto e ancora Pirates nell'ultimo. Una sgroppata di 50 yards di Buetto porta i Pirates avanti 25 a 8, i Blitz accorciano, ma sarà poi Palma, con una corsa di 1 yard, a mettere la parola fine al match.

MARINES LAZIO – GLADIATORI ROMA: 0-26 L'esordio in FIDAF dei Gladiatori Roma coincide con una bella vittoria nel derby in casa dei Marines Lazio. Un td per quarto (con l'eccezione del secondo periodo che ha due segnature a scapito del terzo) e gli ospiti risolvono la questione "prima giornata". Tre di Manias (con due corse da 5 yards e una da 14) e uno per Alivernini (14 yds trasformato alla mano da Baciocchi) i td della partita.

PREDATORI GOLFO DEL TIGULLIO – WOLFPACK LA SPEZIA: 14-13 Partita con molti alti e bassi quella giocata a Chiavari. Intensa, quello sì, ma con poche azioni entusiasmanti. Davanti ad un discreto pubblico aprono le danze i padroni di casa con Brakollari nel primo quarto. Nel secondo pareggiano i Wolfpack, ma Bisso riporta in sicurezza i Predatori prima della pausa. Nel terzo quarto niente di importante da segnalare, mentre nell'ultimo periodo Pedrelli riceve tutto solo in end zone un passaggio di Assenzio. Un errore sullo snap vanificava la trasformazione e partita che sembrava destinata a terminare senza ulteriori sussulti. E così sarebbe stato se i Predatori avessero chiuso un down, al quarto tentativo e poco, quando mancavano 20" alla fine. I Wolfpack ottengono il possesso di palla con una manciata di secondi a disposizione. Tentano il lancio per raggiungere una posizione da field goal, ma Eric Razzini intercetta l'ovale e chiude la partita in favore degli arancioni.

DRAGONS SALENTO – GREEN HAWKS BARLETTA: 40-13 Esordio in salita per i Green Hawks Barletta che non espugnano lo stadio dei Dragons vogliosi di vittoria dopo la sconfitta a Crotone della prima giornata. Ed infatti, dopo un iniziale vantaggio ospite, i salentini ingranano la quarta e segnano a ripetizione. 13 a 7 il parziale del primo quarto, 20 a 7 al riposo e 33 a 7 a fine del terzo. Gli ospiti tentano un colpo di coda d'orgoglio, ma i Dragons, al successivo possesso, mettono la parola fine suggellando con un ulteriore touchdown la partita.

STEELERS TERNI - BLACK HAMMERS OSTIA: 18-12 Se non riescono i Green Hawks, a vincere il match d'esordio, lo fanno gli Steelers Terni che sconfiggono i Black Hammers Ostia in una partita sempre in bilico. Primo quarto che finisce con un td per parte e squadre al riposo sul 12-6 per la squadra di casa. Nel terzo quarto è il cubano Dayan Almeida a segnare su ricezione per i padroni di casa il td della sicurezza. Non basta agli ospiti il td dell'utima frazione per ribaltare il punteggio.
CARDINALS PALERMO – SAUK WOLVES COSENZA: 78-0 Il solito Spinelli si erge a mattatore nella partita che ha visto l'esordio sia dei Cardinals Palermo davanti al proprio pubblico dopo la vittoria esterna di Messina, sia dei Sauk Wolves Cosenza in campionato. Gli ospiti all'esordio assoluto possono davvero poco contro le galoppate di uno dei migliori runner della scorsa stagione. A metà partita, Spinelli aveva già segnato 5 volte. Oltre ai td di Perconti, Barcellona e D'Amico. Nel secondo tempo la musica cambia di poco, complice la mercy rule, e la partita si risolve con un bottino decisamente cospicuo per i padroni di casa.

MASTIFS IVREA – BILLS CAVALLERMAGGIORE: 0-43 Che la partita contro i Bills fosse al limite del proibitivo, si poteva immaginare. Ed infatti i Blu Arancio della "Granda" non mettono mai in discussione il risultato, e chiudono la sfida di Pavone Canavese chiaramente a proprio favore, lasciando ai Mastifs solo le briciole. William Petrone, Gabriele Donalisio, Marco Botta e Paolo Testa i marcatori per gli ospiti.

GOBLINS LANCIANO – 82ERS NAPOLI: 29-32 Partitona a Chieti, tra Goblins Lanciano e Napoli '82ers terminata a favore dei campani che mantengono sempre le distanze, senza dare mai ai padroni di casa la possibiltà di controllare il gioco. Sugli scudi il qb napoletano Magri, autore di quattro td pass (due a testa per Izzo e Galiero) ed una segnatura personale. Ottima la prova del nazionale gialloverde Anthony Di Nunzio che segna tutte le quattro marcature dei Goblins, una sul ritorno dell'ulitmo kickoff napoletano segnato da Galiero.

NEPTUNES BOLOGNA – JOKERS PESARO: 48-0 Esordio difficile per i Jokers Pesaro, battuti senza attenuanti a Bologna dai Neptunes. Si comincia con un minuto di silenzio, tutto per Lucio Dalla, ma alla prima azione i Neptunes vanno in vantaggio grazie a un lancio del quarterback Valdiserri per il ricevitore Manes, che sorprende la difesa avversaria e segna indisturbato dopo 40 yards in solitudine. 21 a 0 il parziale del primo tempo grazie ai td su ricezione di Manes, Michaeler e a quello su corsa di Lo Biondo schierato nel doppio ruolo di safety e runningback. Nella seconda parte della partita i Neptunes mantengono il controllo della situazione segnando ancora con Omar (43 yards), Perrone (rookie che riceve da Valdiserri), Maranesi e Bisaccioni su corsa. Sette td arrivati da sette giocaori diversi sono un chiaro segnale di come il team di Bob Ladson possa poter variare il proprio gioco a piacimento, ottima arma in più per la squadra felsinea.

COMMANDOS BRIANZA – 65ERS ARONA: 46-12 Molto interesse ha suscitato la partita di Molteno, tra Commandos ed Arona 65ers, due squadre al debutto assoluto in Fidaf. La partita si è risolta in favore dei ragazzi di casa, che hanno concesso ai piemontesi davvero poco spazio. Terminato il primo quarto avanti 6 a 0 i rossoneri di casa prendono il largo nel secondo periodo e vanno al riposo sul 30 a 6. Un td nel quarto ed un altro nell'ultimo periodo, oltre ad uno ospite sempre sul finire dell'incontro sui "postumi" di un intercetto, chiudono il match. A segno per i Commandos due volte i marocchino Zakroui, rookie con due settimane di football sulle spalle, poi una volta ciascuno Stropeni, Acconcia e Nava su passaggio di Rusconi, e Carozzi su corsa. Zadek e Crivella si dividono le trasformazioni post td.

STORMS PISA – CONDOR GROSSETO: 13-17 A Pisa, infine, partita equilibrata tra due squadre con tante cose da dimostrare: i pisani di esser meglio di quanto messo in mostra alla Spezia contro i Wolfpack due settimane fa, i Condor di non esser considerati la cenerentola del girone. Ed infatti son proprio i maremmani a passar per primi in vantaggio grazie ad un field goal di Andrea Franci. E son sempre gli ospiti a segnare il primo td dell'incontro con Corsini che pesca Ceccarelli per il 9 a 0. A questo punto si svegliano gli Storms, riescono a ridurre lo svantaggio e le squadre vanno al riposo sul 9-6 per gli ospiti. Nel terzo periodo una corsa di Daviddi allunga per Grosseto (trasformazione dea due di Profeti), ma Viggiani, con un'azione personale di 34 yards mantiene i padroni di casa a stretto contatto con i Condor. Nell'ultimo periodo i padroni di casa non riescono a ribaltare il punteggio e partita che si chiude in favore dei grossetani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: