le notizie che fanno testo, dal 2010

Figli delle stelle: i precari degli anni'80

Nei cinema l'ultimo film di Lucio Pellegrini, "Figli delle stelle", una commedia agro-dolce incentrata a raccontare la vicenda di un gruppo di giovani precari degli anni '80 (quando però ancora non ce n'erano così tanti).

Da oggi in tutte le sale l'ultimo film di Lucio Pellegrini, "Figli delle stelle", una commedia agro-dolce incentrata a raccontare la vicenda di un gruppo di giovani precari degli anni '80 (quando però ancora non ce n'erano così tanti) che rapiscono un politico per ricompensare con il riscatto la vedova di un operaio morto sul lavoro. Insomma, si vorrebbe denunciare i problemi della società di oggi ma non con la dovuta forza quando ci si impegna a trattare temi e problematiche tanto delicate. Il cast è comporto da un giovane portuale del Nord-Est (Fabio Volo), un professore precario che è costretto a lavorare invece in un'autogrill (Pierfrancesco Favino), un radical-chic che vorrebbe fare il rivoluzionario (Giuseppe Battiston), una ragazza che vorrebbe fare la giornalista televisiva (Claudia Pandolfi) e un ex detenuto (Paolo Sassanelli).
"Abbiamo pensato che a qualcuno potesse venire in mente Moro leggendo la trama del film, ma non è così per chi vede il film", assicura il regista Pellegrini, e infatti a parte il rapimento di un politico le somiglianze finiscono lì. Oltretutto i protagonisti del film riusciranno a rapire invece che un ministro un sottosegretario sconosciuto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: