le notizie che fanno testo, dal 2010

Europa e Dogville di Lars Von Trier: i film in seconda serata su Premium Cinema 2

"Sabato 30 aprile 2016 il regista e sceneggiatore danese Lars Von Trier compie 60 anni. Per celebrare il suo genio artistico, spesso visionario e controverso, il canale di Mediaset Premium, Premium Cinema 2, gli riserva la sua seconda serata mandando in onda due dei suoi film più famosi: 'Europa' e 'Dogville'", si illustra in una nota del Biscione.

"Sabato 30 aprile 2016 il regista e sceneggiatore danese Lars Von Trier compie 60 anni. Per celebrare il suo genio artistico - dà notizia l'azienda del gruppo Fininvest -, spesso visionario e controverso, il canale di Mediaset Premium, Premium Cinema 2, gli riserva la sua seconda serata mandando in onda due dei suoi film più famosi: 'Europa' e 'Dogville'."
"Alle ore 23.00, Premium Cinema 2 per il ciclo 'Buon compleanno Lars Von Trier' trasmette 'Europa', film drammatico del 1991 di cui Von Trier è sia regista che sceneggiatore. Nell'autunno del 1945 un giovane americano, di nascita tedesca e di buona volontà, ritorna nella patria in rovina, trova un posto come conduttore di vagoni-letto e, grazie a un coinvolgimento amoroso, si fa incastrare da un gruppo terroristico di Lupi Mannari, irriducibili nazisti non rassegnati alla sconfitta" prosegue l'azienda di Cologno Monzese.
"La pellicola mischia thriller e melodramma con una componente umoristica e conta un sofisticato apparato tecnico-formalistico: colore contrapposto al bianconero - continua il Biscione -, sovrimpressioni, obiettivi deformanti, cinepresa dinamica, scenografie di taglio espressionistico. Antitedesco nella sostanza, è profondamente tedesco nella forma. A seguire, all' 1.00, Premium Cinema 2 manda in onda un altro caposaldo della filmografia del regista: 'Dogville' (2003). Pluripremiato ai festival cinematografici internazionali, il film vanta un cast stellare capitanato da Nicole Kidman. La sceneggiatura della pellicola è stata scritta in 12 giorni, durante i quali Von Trier si trovava sotto l'effetto di sostanze psicotrope. Il film è ambientato agli inizi degli anni Trenta. Grace, una giovane donna in fuga da alcuni gangster, arriva a Dogville, piccolo centro di provincia, in cerca di aiuto. Costei diventerà progressivamente vittima di ricatti, sfruttamenti e violenze di ogni genere, entrando in uno stato di schiavitù totale."
"Celebre per aver lanciato, insieme a Thomas Vinterberg, il movimento Dogma 95, un progetto artistico con l'idea di produrre film minimalisti, oltre che per i suoi atteggiamenti anticonformisti, Von Trier è diventato negli anni uno degli autori cinematografici più innovativi e influenti del cinema contemporaneo" si ricorda.
"Nel 2011 viene espulso dal Festival di Cannes - viene sottolineato in ultimo -, dove stava presentando il suo film 'Melancholia' per alcune sue controverse dichiarazioni sul nazismo. Lars von Trier è altresì famoso per le fobie di cui soffre: viaggia solo in auto o in treni di una determinata compagnia, non viaggia in aereo e non fa segreto della propria ipocondria. Von Trier ha, infine, ammesso di aver scritto gran parte dei suoi film sotto l'effetto di alcool e droga, primo fra tutti 'Dogville'. Nel 2001 è stato nominato sia agli Oscar che ai Golden Globe per la pellicola 'Dancer in the Dark'."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: