le notizie che fanno testo, dal 2010

Federalismo solidale. Geronzi: sennò non armonia con Costituzione

Per Cesare Geronzi il federalismo deve essere "solidale" perché sarebbe "irragionevole" una ipotesi di "federalismo a più velocità" che non solo "segmenterebbe l'economia e la società" ma risulterebbe non "in armonia con i principi costituzionali".

Il presidente delle Assicurazioni Generali Cesare Geronzi è intervenuto oggi a Trieste in occasione del ciclo di conferenze "Cattedra San Giusto" organizzate dalla diocesi.
Geronzi ha spiegato che le Generali affronteranno il 2011 "con un rafforzamento organizzativo e un potenziamento delle strategie" apprestandosi anche a valutare delle "proposte di riorganizzazione interna" nonché "ad esaminare il piano industriale della società".
Ma Cesare Geronzi tocca anche il tema del federalismo, che deve essere "solidale" perché "al decentramento" ci devono essere "forme avanzate di cooperazione e di solidarietà a livello centrale".
"Sono irragionevoli le ipotesi prospettate dell'attuazione di un federalismo a più velocità - sottolinea il presidente delle Generali - che segmenterebbe l'economia e la società e, in più, difficilmente risulterebbe in armonia con i principi costituzionali".
Geronzi spiega come poi "l'architettura finanziaria internazionale, fondata sul Fondo Monetario, sulla Banca Mondiale, sull'Organizzazione Mondiale del Commercio e sul Fsb, non ha prodotto granchè" in merito alla crisi economica e finanziaria.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: