le notizie che fanno testo, dal 2010

Federalismo: passa la fiducia. Bossi: Siamo quasi al tetto

Il federalismo municipale è passato con un voto di fiducia alla Camera, 314 sì, 291 no e 2 astenuti. Berlusconi festeggia con i leghisti con tanto di fazzoletto verde nel taschino mentre Bossi afferma: "Arriva la parte più difficile".

Il federalismo passa alla Camera con un voto di fiducia, l'ennesimo voto di fiducia da inizio legislatura. I voti a favore sono 314, i contrari 291 e ci sono stati 2 astenuti, il che vuol dire che non vi stata la maggioranza assoluta. Ma Silvio Berlusconi chiarisce subito di essere a conoscenza che il giorno del voto ci sarebbero stati degli assenti, spiegando che altrimenti sarebbero stati tranquillamente "a quota 322". Dopo l'approvazione del decreto legislativo sul federalismo municipale è scoppiato l'entusiasmo tra i leghisti, con tanto di bandiere del Carroccio sventolate in Aula, che hanno costretto il presidente di turno Antonio Leone ad interrompere per qualche minuto la seduta. A festeggiare la vittoria si è unito anche il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che non ha mancato di sfoggiare nel suo taschino della giacca il fazzoletto verde della Lega. Ad infilarlo nel taschino il Ministro dell'Interno Roberto Maroni. Il più soddisfatto, naturalmente, Umberto Bossi, che ha definito il voto di fiducia come "un giro di mattoni in più, siamo quasi al tetto" ammettendo però che ora "arriva la parte più difficile". Per arrivare al tetto, infatti, la Lega deve far approvare anche il federalismo provinciale e regionale. Per questo motivo il Ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli anticipa che chiederà al Cdm che la delega venga prorogata di 4 mesi, tanto che se la richiesta verrà accolta andrebbe a scadere il 21 settembre. In poche parole ci sarebbero 4 mesi in più per definire il federalismo ma anche 4 mesi in più "di vita" per il governo, anche perché Umberto Bossi sembra chiaro in merito ai tempi della legislatura: "Noi vogliamo completare il federalismo, poi vediamo. Siamo con in piedi per terra".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: