le notizie che fanno testo, dal 2010

Bicamerale: federalismo municipale, stop al decreto "pasticcio"

In Bicamerale il voto sul federalismo municipale finisce in parità (15 a favore, 15 contrari) il che vorrebbe dire, almeno per chi "conosce le regole" specifica Bersani che "il provvedimento si intende respinto".

In Bicamerale il voto sul federalismo municipale finisce in parità (15 a favore, 15 contrari) il che vorrebbe dire almeno per chi "conosce le regole" specifica Bersani che "il provvedimento si intende respinto".
Anche l'UDC, attraverso D'Elia, spiega che "secondo il regolamento della Commissione una proposta che ottiene 15 voti a favore e 15 contro è respinta" e che "lo schema di decreto può quindi essere approvato dal Consiglio dei ministri solo nella sua stesura originaria, e non con modifiche, peraltro bocciate dalla Commissione".
Nonostante questo il governo fa intendere che non arretrerà sul federalismo, tanto che si pensa di far ripartire dal Cosiglio dei ministri l'iter del federalismo fiscale municipale.
Il Presidente della Camera Gianfranco Fini specifica che il voto in Bicamerale "non è stato il risultato di logiche di appartenenza ma di un giudizio sul merito del provvedimento, per come è stato scritto" e anche il segretario del PD Pier Luigi Bersani sottolinea che "un vero federalismo è necessario e possibile" ma che "quello che è stato respinto era un pasticcio. Adesso, ci si fermi. Non ci sono le condizioni né giuridiche, né politiche per andare avanti. Berlusconi e Bossi prendano atto della situazione".
Bersani ha poi aggiunto che il PD sarebbe pronto a discutere sul federalismo a patto però che Silvio Berlusconi si dimetta perché "in questo quadro politico le cose non vanno avanti" e "già le idee della Lega sono spesso sbagliate e nel cocktail con quelle di Berlusconi e del Pdl ne viene fuori un pasticcio".
Dal governo, invece, si fa intendere che si vuole andare avanti e che non si andrà ad elezioni, visto che il patto con la LEga NOrd rimane saldo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: