le notizie che fanno testo, dal 2010

Napoli: medicine a pagamento in farmacia dal 6 settembre al 10 ottobre

Protesta shock di Federfarma Napoli, dal 6 settembre al 10 ottobre le medicine nelle farmacie di Napoli e provincia saranno a pagamento per 35 giorni. Questo perché "le ASL Napoli 1, Napoli 2 e Napoli 3 non rimettono le spettanze alle farmacie da gennaio 2010 per un totale di circa 300 milioni di euro".

Protesta shock di Federfarma Napoli, dal 6 settembre le medicine saranno a pagamento per 35 giorni. Federfarma Napoli conferma infatti l' "assistenza indiretta" per 35 giorni, ovvero la durata massima consentita dalla legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali. L'ha deciso un assemblea straordinaria tenuta il 2 settembre sera a Napoli dagli oltre 750 titolari di farmacia iscritti a Federfarma Napoli. Per gli utenti (e i malati, quindi) vuol dire che dal 6 settembre al 10 ottobre 2010, le farmacie di Napoli e provincia "non accetteranno più le ricette, fornendo i medicinali soltanto dietro pagamento in contanti", come si legge in un comunicato di Federfarma Napoli. Federfarma Napoli distribuirà comunque un foglio prestampato per l'eventuale richiesta di rimborso da parte della ASL di competenza. Ovviamente saranno esclusi dalla sciopero i "medicinali salvavita" il cui elenco redatto dalla Regione Campania è disponibile anche sul sito web di Federfarma Napoli (www.federfarmanapoli.it).
Il motivo dello sciopero è il più banale (e serio allo stesso tempo) che si puù immaginare: "le ASL Napoli 1, Napoli 2 e Napoli 3 non rimettono le spettanze alle farmacie da gennaio 2010 per un totale di circa 300 milioni di euro né si intravedono possibilità che ciò accada con regolarità in futuro", dice Federfarma Napoli. Si tratta quindi di uno "sciopero amministrativo" per risolvere una volta per tutte il problema.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# ASL# euro# farmacie# Federfarma# Napoli# sciopero# web