le notizie che fanno testo, dal 2010

Giornata nazionale raccolta del farmaco 8 febbraio 2014: per donare speranza

E' in programma per sabato 8 febbraio 2014 la XIV edizione della "Giornata nazionale di raccolta del farmaco". Federfarma ricorda che "con il protrarsi della crisi economica che investe anche il settore salute quasi 5 milioni di italiani che hanno difficoltà ad acquistare i farmaci". Il presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus sottolinea quindi come la "Giornata nazionale di raccolta del farmaco" è anche "l'occasione per donare speranza a chi l'ha persa".

E' in programma per sabato 8 febbraio 2014 la XIV edizione della "Giornata di raccolta del farmaco", l'iniziativa benefica del Banco Farmaceutico e dell'Associazione Chimica Farmaceutica Lombarda fra titolari di farmacia, poiché l'iniziativa è nata a Milano e poi si è estesa su tutto il territorio nazionale, tanto che ormai è ospitata in più di 3.400 farmacie di 1.200 Comuni e 94 Province. La Giornata nazionale di raccolta del farmaco nasce per aiutare le persone indigenti, effettuata nelle farmacie con donazioni da parte dei cittadini: i clienti che sabato 8 febbraio entreranno quindi in una delle farmacie contraddistinte dalla locandina del Banco Farmaceutico, potranno acquistare un farmaco di automedicazione da banco che sarà donato alle famiglie indigenti. Come specifica Federfarma, a beneficiare di questa raccolta di farmaci saranno le oltre 600mila persone seguite quotidianamente dai 1.506 enti assistenziali convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus.

"Di fronte a una crisi economica che colpisce sempre di più famiglie ed anziani - commenta Paolo Gradnik, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico onlus - siamo convinti che iniziative come la Giornata di raccolta del farmaco possano essere per tutti l'occasione di donare speranza a chi l'ha persa, con un gesto semplice come la donazione di un farmaco". Annarosa Racca, Presidente di Federfarma, osserva invece: "La farmacia ha un fondamentale ruolo sanitario e sociale sul territorio, che si evidenzia ancora di più con il protrarsi della crisi che investe anche il settore salute con quasi 5 milioni di italiani che hanno difficoltà ad acquistare i farmaci. Per questo la Giornata di raccolta del farmaco ha ogni anno una rilevanza maggiore. Più della metà delle farmacie aderisce all'iniziativa ospitando in farmacia i volontari del Banco Farmaceutico ed effettuando a sua volta una importante donazione". A metà gennaio l'ultimo Rapporto dell'Osservatorio sulle donazioni del Banco Farmaceutico aveva infatti fotografato una situazione drammatica, evidenziando come "per la sanità le famiglie povere spendono 16,34 euro al mese, il 2% circa del budget familiare, ossia la metà quasi di ciò che invece spendono in media le famiglie italiane (il 3,7%, 92 euro e rotti)".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: