le notizie che fanno testo, dal 2010

Tantum rosa: le donne lo bevono anziché farsi una lavanda

Il Centro antiveleni della Fondazione Maugeri di Pavia ha reso noto che molte donne si bevono il Tantum Rosa anziché farsi una lavanda vaginale. A trarre in inganno forse la pubblicità, forse la confezione o forse perché il nome ricorda la marca di un colluttorio, che però neanche quello si dovrebbe bere!

Il Centro antiveleni della Fondazione Maugeri di Pavia ha reso noto che molte donne scambiano il Tantum Rosa come farmaco per uso interno, anziché esterno, e invece di farsi una lavanda vaginale se lo bevono.
Il Centro fa sapere di aver "registrato un sensibile aumento dei casi di utilizzo incongruo accidentale di benzidamina cloridrato per ingestione di Tantum Rosa - Angelini in bustine da 500 mg" da quando il farmaco è passato da medicinale senza ricetta medica a da banco, e quindi può essere pubblicizzato.
Sarebbe proprio la pubblicità ad aver forse tratto in inganno tutte quelle donne (e non sono poche) che invece di applicare il contenuto della bustina sulle parti intime lo ha invece ingerito. Alcuni reputano la causa anche al colore della confezione, e infatti si sta pensando di cambiarla e da rosa diventerà blu o addirittura nera.
C'è chi ritiene responsabile degli errori commessi al nome "Tantum", visto che ricorda la marca di un colluttorio. E' però da sottolineare che neanche il disinfettante per l'igiene orale va ingoiato, anche se liquido! Ma d'altronde vi è anche chi si mangia il dentifricio, invece di sciaquarsi la bocca dopo essersi lavati i denti! Fatto sta che da quando è apparso lo spot in tv "sono stati registrati 16 casi di utilizzo incongruo del farmaco che è stato assunto per via orale anziché per uso esterno", fa sapere Il Centro antiveleni, mentre nei mesi precedenti l'incidenza era di 0,5 casi al mese.
A questi bisogna poi aggiungere le segnalazioni pervenute in altri centri, come quello del Niguarda di Milano, raggiungendo così 50 i casi di intossicazione per uso improprio del farmaco.
Una parte di queste donne diluiva il Tantum Rosa in un bicchiere d'acqua, mentre altre seguiva persino le istruzioni, mischiando 1-2 bustine del farmaco in un litro d'acqua. Probabilmente la seconda parte del bugiardino poi è stata completamente ignorata.
I sintomi vanno da quelli gastrointestinali a vertigini e allucinazioni e alcuni pensano addirittura che possa essere stato usato per essere un po' "su di giri", visto che la benzidamina associata all'alcol sembra possa provocare effetti simili a droghe euforizzanti.
La casa produttrice ha già modificato lo spot televisivo, mettendo ben in evidenza che il farmaco va utilizzato per uso esterno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: