le notizie che fanno testo, dal 2010

Farmaci veterinari: filiera tracciabile e ricetta elettronica per medicinali veterinari

Rivoluzione per i veterinari e per i proprietari di cani, gatti, pesci e cavalli: i farmaci veterinari degli animali non verranno prescritti più con la vecchia ricetta cartacea ma attraverso l'utilizzo della ricetta elettronica, per ora in fase sperimentale.

Al via la rivoluzione elettronica per i farmaci veterinari. Il Ministero della Salute da qualche giorno ha ufficializzato il sistema digitale informativo per i medicinali veterinari e dato via libera alla sperimentazione per la ricetta elettronica. Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin spiega l'iniziativa: "La ricetta veterinaria e la tracciabilità del farmaco veterinario rappresentano alcune tra le priorità che il Governo si è dato con l'adozione dell'Agenda di Semplificazione 2015-2017 che, tra gli obiettivi, prevede proprio il superamento dell'attuale onere di compilazione e trasmissione delle ricette cartacee". Il Ministero della Salute "aggiorna" quindi il sistema delle ricette per cani, gatti, cavalli, furetti, pesci (e chi più ne ha più ne metta) proprio come ha fatto per i loro padroni umani. Fine delle ricette cartacee per i veterinari, uso intensivo di pc, tablet e smartphone per far confluire in un'unica Banca Dati del Ministero della Salute i dati di ogni vet. Questi saranno molto utili, spiega il Ministero, sia per confrontare i dati di vendita con quelli di prescrizione per rafforzare la farmacosorveglianza, sia per monitorare l'annosa questione della prescrizione degli antibiotici agli animali che, con il tempo, alimentano fenomeni di farmacoresistenza non solo negli esseri umani. E' anche chiaro che con questi nuovi sistemi informativi incrociare i farmaci veterinari detraibili secondo la normativa sarà in futuro certamente più semplice; e grazie alle ricette elettroniche si suppone che ci saranno dei vantaggi pratici anche per il commercio on line dei medicinali per gli animali. "L'informatizzazione in questo settore - sottolinea il Ministro Lorenzin - rappresenta un fiore all'occhiello del nostro Paese e si inserisce nel più vasto progetto di ristrutturazione degli applicativi del Ministero della salute, da sempre all'avanguardia nell'adozione di nuove tecnologie in ambito medico veterinario".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: