le notizie che fanno testo, dal 2010

Farmaci vendita online: acquisto senza ricetta da siti autorizzati da Regioni

Con il decreto approvato venerdì in Consiglio dei ministri si dà il via libera anche alle disposizioni sulla vendita online dei medicinali, solo senza ricetta (cioè da banco). Federfarma riassume le norme sulla vendita e l'acquisto online dei farmaci, sottolineando che i siti delle farmacie su internet dovranno prima "ottenere un'autorizzazione dalla Regione" per effettuare e-commerce sui medicinali.

Il decreto approvato venerdì scorso dal Consiglio dei ministri dà il via libera anche alle disposizioni sulla vendita online dei medicinali, "con le quali l'Italia dà finalmente una regolamentazione all'e-commerce farmaceutico" come sottolinea Federfarma. Ed è sempre Federfarma, che ha contribuito a fornire suggerimenti e pareri al Ministero della Salute, a riassumere le norme sulla vendita e l'acquisto online dei farmaci. Per prima cosa, "sono ammessi alla vendita su internet soltanto i farmaci senza obbligo di ricetta (quelli da banco), e a farlo potranno essere esclusivamente le farmacie e i negozi di vicinato autorizzati". Importante sottolineare che "per aprire un sito di e-commerce, tali esercizi dovranno prima ottenere un'autorizzazione dalla Regione (o dall'autorità competente individuata per legge dall'amministrazione regionale) nella quale, tra le altre cose, andranno specificati data di inizio dell'attività di vendita e indirizzo internet del sito stesso". I siti di farmacie ed esercizi di vicinato, inoltre, dovranno "riportare un link al sito internet del ministero della Salute che conserverà l'elenco di tutti gli operatori autorizzati alla vendita online di farmaci. Inoltre, dovranno essere contrassegnati da un logo nazionale conforme al logo europeo previsto dalla direttiva UE".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: