le notizie che fanno testo, dal 2010

Evasione fiscale: più 5,3%. Con modello Trentino si recuperano 43 miliardi

Confcommenrcio riferisce i dati sull'evasione fiscale in Italia.

"Tra il 2011 e il 2014 il tasso di evasione fiscale è salito del 5,3% e, secondo l'Ufficio Studi Confcommercio, che ha presentato un'analisi regionale su dati del 2014 sulle determinanti dell'evasione fiscale, è da attribuire interamente alla crescita della pressione fiscale locale che è stata di quasi il 30%. Le altre determinanti hanno agito in senso contrario: indice di deterrenza, indice di senso civico e facilità di adempimento" viene segnalato in una nota dell'associazione delle imprese.
"Se tutte le Regioni italiane si comportassero come il Trentino - continuano inoltre dalla Confcommercio -, che è risultata essere la regione migliore, si potrebbero recuperare 42,8 miliardi da emersione ed evasione fiscale nel medio periodo con un calo dell'economia sommersa dal 13% del Pil (2014) al 7,7% e della pressione fiscale legale dal 49,8% al 46,9%."

Dall'ente di categoria si sottolinea in conclusione: "Ananlizzando poi i dati della legge di bilancio 2018, l'Ufficio Studi stima che il governo dovrà reperire 8 miliardi aggiuntivi. Tra impieghi per disattivare le clausole di salvaguardia, le misure per i giovani e contro la povertà servono 23,5 miliardi; mentre le risorse individuate ammontano solo a 15,5 di cui 4 già trovate con la manovrina, 9 attribuite a maggiore flessibilità e 2,5 a maggiori entrate."

© riproduzione riservata | online: | update: 28/07/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Evasione fiscale: più 5,3%. Con modello Trentino si recuperano 43 miliardi
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI