le notizie che fanno testo, dal 2010

Atripalda (AV): ricatta donna conosciuta sul web, arrestato

"I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 39enne di Aiello del Sabato ritenuto responsabile di estorsione ai danni di una donna. I due si erano conosciuti da circa un mese su un social network ed avevano cominciato a frequentarsi virtualmente sul web", fanno sapere in una nota i militari.

"I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 39enne di Aiello del Sabato ritenuto responsabile di estorsione ai danni di una donna. I due si erano conosciuti da circa un mese su un social network ed avevano cominciato a frequentarsi virtualmente sul web" divulgano in una nota dall'Arma.
La Benemerita comunica di seguito: "Dopo qualche giorno si incontrano ad Atripalda nei pressi di un noto centro commerciale. Poi il rapporto sessuale presso l'abitazione della donna che l'uomo riprende a tratti con il suo telefonino, all'insaputa della signora, forse già meditandone il diabolico successivo uso da farne, ben lungi da qualcosa di più di una nota piccante. Infatti, contattata la donna, dopo averle rappresentato che aveva bisogno di denaro, le chiedeva qualche centinaia di euro."
"Al diniego ricevuto scattava il suo piano: con svariati messaggi ricattava la donna di ottemperare alla richiesta in cambio del segreto sulla loro storia extraconiugale - puntualizzano poi i militi -, minacciandola di far arrivare i filmati compromettenti ai familiari e anche di diffonderli su internet."
"A dimostrazione di quanto riferito, le inviava il video in parola. Dopo l'angoscia iniziale, la donna si è rivolta ai Carabinieri della Stazione di Atripalda collaborando con i militari e fingendo di cedere alla richiesta dell'uomo, già noto alle Forze dell'Ordine. Sempre ad Atripalda il luogo stabilito, ma questa volta per la consegna della busta con i soldi. A quell'appuntamento si sono recati però anche i Carabinieri che hanno assistito all'intera scena. La donna ha lasciato la busta con il denaro sotto il tappeto posto davanti alla porta d'ingresso di un esercizio commerciale. Poco dopo è giunto il ricattatore che, riconosciuto dai militari operanti, è stato bloccato subito dopo aver prelevato il plico contenente il denaro. A seguito di perquisizione è stato altresì trovato in possesso del cellulare con il quale aveva ripreso l'incontro sessuale ed inviato i messaggi minatori" si prosegue
"Alla luce del quadro indiziario - viene spiegato in conclusione -, composto dalle evidenze della flagranza di reato nonché dalla dettagliata denuncia della donna, il 39enne è stato tratto in arresto e successivamente condotto nella Casa Circondariale di Bellizzi Irpino su disposizione della Procura della Repubblica Avellino."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: