le notizie che fanno testo, dal 2010

Se si toccano i nervi giusti lo stato vegetativo non è più irreversibile

Da oggi la condizione di un uomo in stato vegetativo persistente da 15 anni non potrà più essere classificata "irreversibile". Uno studio dimostra infatti che per ristabilire un minimo di coscienza basta toccare i nervi giusti.

La scienza dovrà presto ricredersi anche sui "miracoli". Finora la condizione di un essere umano in stato vegetativo persistente da 15 anni veniva considerata irreversibile. Grazie ad una nuova tecnica, però, un paziente di 35 anni che non dava nessun segno di "vita" è passato ad uno stato minimo di coscienza, caratterizzato da possibilità di movimenti oculari, reazione a stimoli esterni e cambiamento dell'attività cerebrale, con formazione di nuove connessioni nervose.
Tutto ciò è stato possibile grazie alla tecnica della "stimolazione del nervo vago", che sugli animali da laboratorio ha dimostyrato di saper riattivare i circuiti fisiologici.
Il nervo vago, o nervo X del cranio, parte dal midollo allungato e si porta, attraverso il foro giugulare, verso il basso nel torace e nell'addome.
Angela Sirigu, ricercatrice dell''Istituto di scienze cognitive di Lione che ha guidato lo studio pubblicato su Current Biology, precisa: "Abbiamo scelto un paziente in stato vegetativo da 15 anni che non aveva dato alcun segno di cambiamento dopo l'incidente d'auto. Insomma abbiamo scelto una situazione veramente difficile in modo da essere certi che qualunque cambiamento nel paziente dopo la stimolazione nervosa non potesse essere effetto del caso".
L'obiettivo è quello di utilizzare questa tecnica anche in persone con danni cerebrali meno gravi, dove ovviamente i risultati potrebbero essere migliori.

© riproduzione riservata | online: | update: 26/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
essere umano animali auto incidente
social foto
Se si toccano i nervi giusti lo stato vegetativo non è più irreversibile
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI