le notizie che fanno testo, dal 2010

Rinnovabili: Enel Green Power fa crescere l'eolico in Francia

In Francia la società "verde" del Gruppo Enel installa ulteriori 18 MW di eolico. Entra in esercizio l'impianto di Sources de la Loire che porta la presenza "rinnovabile" di Enel Green Power a 166 MW nella terra dell'energia atomica.

La Francia è una delle potenze nucleari mondiali e uno dei maggiori evangelisti dell'energia atomica nel mondo. Recentemente, prima che il referendum cancellasse l'energia nucleare dai piani energetici del nostro Paese, i reattori scelti per le "new wave" atomica tricolore erano proprio quelli prodotti dai giganti del nucleare d'oltralpe. La missione nucleare francese, legata ovviamente a doppio filo con la strategia militare transalpina (ricordiamo che la Francia possiede la bomba atomica e l'industria relativa per fabbricarla) non è però priva di grandi criticità e contraddizioni, tra cui l'anzianità dei reattori e una crisi economica che impedisce i giganteschi investimenti di cui l'industria nucleare ha bisogno. Per questo motivo, senza troppa pubblicità, la quota delle energie rinnovabili in Francia cresce, anche grazie alle aziende italiane. Entra infatti in esercizio il parco eolico di Sources de la Loire di Enel Green Power che aggiunge ulteriori 18 MW eolici al portafoglio energetico dell'azienda italiana in Francia. La società di Enel dedicata alle rinnovabili raggiunge così una capacità installata nel Paese di 166 MW. Con una produzione di 50 milioni di chilowattora all'anno di energia a 'zero emissioni', Sources de la Loire potrà soddisfare i consumi di circa 15 mila famiglie, evitando l'emissione in atmosfera di 40 mila tonnellate di CO2. Francesco Starace, Amministratore delegato di Enel Green Power afferma: "Con l'entrata in esercizio di Sources de la Loire, risulta ulteriormente confermato il nostro obiettivo di rafforzare e incrementare la nostra presenza nel mercato francese, che si conferma solido e di buona affidabilità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: