le notizie che fanno testo, dal 2010

Eolico: la centrale più grande del mondo in Gran Bretagna

Global Wind Energy Council (GWEC) ha annunciato che la crisi non ha rallentato la crescita del settore eolico. A sostenere tale ipotesi anche l'inaugurazione di oggi della più grande centrale eolica offshore del mondo, costruita al largo delle coste del Kent, in Gran Bretagna.

Global Wind Energy Council (GWEC) ha annunciato che la crisi non ha rallentato la crescita del settore eolico, nonostante il rallentamento degli Stati Uniti, compensati però dalla stabilità del mercato europeo e soprattutto dagli investimenti della Cina. "Tali circostanze fanno ritenere che il settore eolico avrà alla fine dell'anno reagito alla crisi molto meglio di quanto alcuni analisti avevano previsto", comunica la GWEC, come si legge in una nota dell'Apcom, affermando inoltre che nonostante si affaccino sul mercato molti Paesi, sarà sempre l'Europa a "guidare la crescita dell'eolico".
A sostenere tale ipotesi anche l'inaugurazione di oggi della più grande centrale eolica offshore del mondo, costruita al largo delle coste del Kent, in Gran Bretagna, dal gigante energetico svedese Vattenfall.
Per ora sono in funzione 100 turbine ma una volta terminato nell'impianto saranno installate ben 341 turbine. Il ministro dell'Energia britannico Chris Huhne ha espresso molta soddisfazione nel progetto poiché, visto che si tratta di un'isola, la Gran Bretagna deve poter "sfruttare al massimo i venti, le onde e le correnti" che ha a disposizione.
"So che c'é ancora molto da fare per liberare quel genere d'investimenti necessari per introdurre nel Regno Unito un'economia a basso consumo di CO2" afferma sempre Chris Huhne promettendo però che "il governo è deciso a fare la sua parte".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: