le notizie che fanno testo, dal 2010

Solare ed eolico in pericolo: aziende e associazioni contro Romani

Il sole, o meglio il solare si potrebbe spegnere, così come la forza del vento, ed il successo dell'eolico potrebbe affievolirsi, questo per una proposta del ministro per lo Sviluppo economico Paolo Romani. Associazioni ambientaliste ed aziende del settore mobilitate.

Le associazioni ambientaliste e le aziende del settore "solare ed eolico" si danno appuntamento sotto il Ministero dello Sviluppo Economico lunedì 28 a mezzogiorno per una conferenza stampa sulla proposta di Decreto legislativo in attuazione della direttiva 2009-28-CE.
Il Ministro Paolo Romani presenterà questa proposta, scrive Legambiente "al Pre-Consiglio dei Ministri di martedì 1 marzo, che bloccherebbe inesorabilmente lo sviluppo delle Rinnovabili in Italia".
In sintesi: "Tetto alla crescita del solare, stop a qualsiasi incentivo dopo il 2014, taglio del 30% retroattivo agli incentivi all'eolico, nuovi incomprensibili sistemi per i nuovi impianti".
Partecipano all'iniziativa Legambiente, Greenpeace, Wwf, Fondazione per lo sviluppo sostenibile, Kyoto Club, Ises, Anev, Aper, Assoenergie futuro, Assosolare e molti altri.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: