le notizie che fanno testo, dal 2010

Sondaggi politici elettorali 2013 ante divieto: M5S meno 1% da PDL?

Gli ultimi sondaggi politico elettorali in vista delle elezioni 2013 vedono il MoVimento 5 Stelle di Beppe Grillo posizionarsi come terzo partito, dopo PD e PDL. Per i sondaggi SWG, il M5S starebbe addirittura ad un punto percentuale dal Popolo della libertà.

In queste ultime settimane il MoVimento 5 Stelle è cresciuto, passando dal picco più basso pari a circa 12 punti percentuali toccato dopo l'espulsione di Giovanni Favia e Federica Salsi, al 15% di media. L'ascesa del M5S nei sondaggi politico elettorali in vista delle elezioni 2013 è davuta probabilmente anche grazie al fatto che Beppe Grillo ha condotto personalmente, con il suo Tsunami Tour, la campagna elettorale, nonostante il comico non sia candidato nelle liste del MoVimento 5 Stelle. Gli ultimi sondaggi politici per la Camera stilati dall'ISPO di Renato Mannheimer vedono quindi il MoVimento 5 Stelle al 14,3%, il che lo porterebbe ad essere il terzo partito d'Italia dopo il PD (32,2%) ed il PDL (22%). I sondaggi politico elettorali condotti dall'ISPO, infatti, vedono Scelta Civica con Monti solo al 9,3% mentre Rivoluzione Civile di Ingroia al 4,2%. Medaglia di bronzo per il MoVimento 5 Stelle anche per gli ultimi sondaggi politici di SWG per Agorà, che però fanno balzare il partito nato dall'idea dei due fondatori Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio addirittura al 18,8%, e quindi a meno 1 punto percentuale dal Popolo della libertà. I sondaggi politici di SWG, infatti, vedono il PDL appena al 19,5%, mentre al contrario Silvio Berlusconi continua a sostenere che la coalizione di centrodestra è ormai a soli 2 punti percentuali dal centrosinistra. Gli ultimi sondaggi elettorali di SWG, però, vedono in ribasso, rispetto a ISPO, anche il PD, in calo ed al 29,5%. SWG ed ISPO sono invece concordi per quanto riguarda Scelta Civica con Monti per l'Italia (anche Mario Monti, come Beppe Grillo, non si candida ma in questo caso perché già in Parlamento in quanto senatore a vita), e Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia, attestandosi rispettivamente al 9% ed al 4,1%.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: