le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni regionali Lazio 2013, Anzio: "trafugate" 2 schede in bianco

Sospetti "brogli" alle elezioni regionali del Lazio, dove Francesco Storace (La Destra) e il MoVimento 5 Stelle riferiscono di due schede in bianco "trafugate" dalla presidente di seggio, che si è dimessa dopo l'intervento della polizia.

Arriva la prima denuncia di sospetti "brogli" in queste elezioni 2013. Al centro, le elezioni regionali nel Lazio, dove è stata "pizzicata presidente di seggio ad Anzio che rubava schede per le regionali" scrive su Twitter Francesco Storace, leader de La Destra e candidato alla presidenza del Lazio con il centrodestra. A darne notizia anche il MoVimento 5 Stelle, che in un post sul blog di Beppe Grillo spiega: "Fatto gravissimo ad ANZIO (Roma). Il nostro rappresentante di lista ha scoperto il presidente del seggio 30 (località SACIDA) ad Anzio, mentre 'trafugava' due schede in bianco". Il M5S scrive che "una volta scoperta dalla nostra rappresentante di lista, la presidente si è giustificata dicendo che le schede erano in più e le ha strappate". Come viene spiegato in un video pubblicato su Youtube da attivisti del MoVimento 5 Stelle , al seggio di Anzio è stata chiamata la polizia. Il fatto sarebbe avvenuto ieri, sabato, come riporta invece corriere.it, spiegando che la presidente di seggio, dopo la vicenda, "ha dato le dimissioni e le autorità competenti hanno provveduto alla nomina di un nuovo presidente di seggio", ma che non sarebbe stata sporta alcuna denuncia. La presidente di seggio si sarebbe giustificata spiegando che aveva prelevato le schede perché deteriorate. E mentre Francesco Storace su Twitter cinguetta: "IMMAGINA a quale partito le doveva indirizzare (le due schede in bianco, ndr). Penoso", il MoVimento 5 Stelle riflette invece sul fatto che "il territorio di Anzio e Nettuno, purtroppo hanno infiltrazioni mafiose".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: