le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni 2013: marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone al voto

L'India condece ai due marò Massimilano Latorre e Salvatore Girone 4 settimane in Italia, per le elezioni 2013. A Taranto e a Bari i due marò esercitano quindi il loro diritto di voto.

L'India ha concesso ai due marò Massimilano Latorre e Salvatore Girone, accusati di aver ucciso due pescatori indiani, di tornare in Italia per 4 settimane. La decisione è stata presa dalle autorità indiane per permettere ai due marò di esercitare il loro diritto di voto in queste elezioni 2013. Arrivati "alla vigilia delle elezioni" (e quindi nel giorno del silenzio elettorale), ad aver accolto Massimilano Latorre e Salvatore Girone "in aeroporto a farsi fotografare al loro arrivo" è stato Mario Monti, come sottolinea polemicamente Ignazio La Russa, tra i fondatori di Fratelli d'Italia. La Russa afferma infatti come sia "penoso che Monti vada ad accogliere i due marò che tornano per votare" mentre "non ha mosso un dito per loro e adesso ci specula su". I due marò, dall'aeroporto di Fiumicino, precisano come siano "felici di essere ritornati in patria" ma aggiungono anche che ogni minuto con giornalisti ed istituzioni "è un minuto perso con i nostri familiari". Massimiliano Latorre è tornato quindi a Taranto mentre Salvatore Girone a Bari, dove hanno esercitato il loro diritto di voto, immortalati dai giornalisti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: