le notizie che fanno testo, dal 2010

Compravendita deputati: i "promessi voti". Di Pietro: ho numerose prove

Il 14 dicembre si avvicina e sembra che tra i deputati e i senatori ci sia molto fermento. La Procura di Roma ha aperto una inchiesta sulla presunta "compravendita" di parlamentari in merito ai "promessi voti". Di Pietro: "ho molti documenti e numerose prove".

Il 14 dicembre si avvicina e come in questi giorni ha ipotizzato, o allertato, la stampa, tra deputati e senatori sembra esserci molto fermento. E questo perché "da adesso comincia il calciomercato", come ironizza il Presidente della Camera Gianfranco Fini, forse un po' ingenuamente. L'affermazione è sicuramente una boutade in risposta ad un "in bocca al lupo" di due insegnanti, ma visto che la Procura di Roma ha aperto una inchiesta sulla presunta "compravendita" dei parlamentari, in merito agli eventuali "promessi voti", ci sarebbe di che preoccuparsi.
"A mio avviso ci troviamo in presenza di fatti gravi, penalmente rilevanti, che coinvolgono esponenti politici nelle istituzioni parlamentari e che in un Paese civile non dovrebbero mai accadere" commenta il leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro, che ha presentato un esposto verbale.
Di Pietro si è recato presso la Procura di Roma per fornire quella documentazione che potrebbe servire ai magistrati per accertare se la "compravendita" dei parlamentari, che sarebbe in atto in questi giorni, sia penalmente perseguibile. Il reato ipotizzabile è infatti quello di corruzione ed eventualmente anche di concussione, anche se per adesso gli accertamenti sono a carico di ignoti.
Antonio Di Pietro afferma però di avere "molti documenti e numerose prove" su questo scambio di voti in Parlamento, avvertendo: "E molte altre ne produrrò a breve".
"Spero ora che altri possano aiutarci a far luce su questo scandalo, che io considero uno dei più gravi, in Italia, in questo XXI secolo - conclude il leader dell'IdV - In una vera democrazia non ci si può basare su voti comprati, venduti o estorti".
In una vera democrazia, infatti, i voti come le idee non hanno prezzo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: