le notizie che fanno testo, dal 2010

Radio Vaticana: la perizia trova nesso tra tumori ed elettrosmog

La perizia tecnica, che fu affidata nel 2005 dal gip, ha oggi una conclusione. Secondo tale indagine tecnica sussisterebbe "un'associazione importante, coerente, e significativa tra esposizione residenziale alle strutture di Radio Vaticana ed eccesso di malattia per leucemia e linfomi dei bambini".

La perizia tecnica, che fu affidata nel 2005 dal gip Zaira Secchi al professore Andrea Micheli, ha oggi una conclusione. Secondo tale indagine tecnica sussisterebbe "un'associazione importante, coerente, e significativa tra esposizione residenziale alle strutture di Radio Vaticana ed eccesso di malattia per leucemia e linfomi dei bambini", quelli residenti nella zona di Roma Nord tra gli anni '80 e il 2003, che sarebbero stati colpiti dalle emissioni sia di Radio Vaticana, ma anche da quelle del centro radar della Marina, entrambe situate nella zona della Storta.
Radio Vaticana risponde che apprende con "stupore" la notizia di tali conclusioni, ribadendo che la radio ha sempre rispettato le norme in materia di elettrosmog. In una nota si legge che "Radio vaticana presenterà al più presto le proprie considerazioni e le controdeduzioni dei propri consulenti tecnici, il prof. Umberto Veronesi e la dott.ssa Susanna Lagorio".

© riproduzione riservata | online: | update: 24/07/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Radio Vaticana: la perizia trova nesso tra tumori ed elettrosmog
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI