le notizie che fanno testo, dal 2010

eBay: apre negozio a Londra. E anche Italia "la rotta è cambiata"

Se eBay da sito d'aste on line è diventato nel Bel Paese il "centro commerciale online più grande d'Italia", era quasi matematico che a Londra si inaugurasse una "eBay Christmas Boutique". Per toccare con mano il regalo di Natale e ordinarlo sul sito. Tramite Codice QR e smartphone. Of course.

A molti sarà sembrato un paradosso: eBay, gigante del commercio elettronico, apre un negozio (seppur temporaneo) a Londra per l'e-shopping natalizio. Suona un po' come se Amazon aprisse una libreria all'angolo della strada o se Google vendesse schedari per biblioteche nei centri per bricolage. Eppure non c'è nessuna contraddizione e nessun "passo indietro", né tantomento un improbabile "ritorno" di eBay (anche se questo, per la verità, sarebbe un "debutto") nel "mondo reale". Ebay ha aperto nel quartiere di Soho la "eBay Christmas Boutique" ovvero una sorta di "showroom" con una serie di oggetti "ambientati" in varie "location" dal sapore natalizio, per far "toccare con mano" la merce ai possibili clienti (ecco il video di presentazione http://is.gd/KfJX9C). I londinesi hanno potuto così acquistare secondo il metodo più "trendy" che possa esistere in questi tempi decadenti: cioè con il "cellulare" in mano. Ogni oggetto "fisico" in vendita era infatti accompagnato da un "cartoncino" con stampato il criptico "QR code", cioè quella specie di "messaggio di Arecibo" (http://is.gd/auDgeN) decodificabile solo dai "cellulari" con videocamera e che, in questo caso, serviva per comprare l'oggetto o avere su di esso più informazioni, direttamente su eBay online. Of course. Un sistema molto astuto dal punto di vista di marketing che, se proposto in una metropoli italiana, susciterebbe quantomeno qualche "rissa di approvazione" davanti alle vetrine. Lo schema è vincente in quanto piuttosto semplice: il negozio è aperto da una micro-multinational del commercio elettronico, gli "oggetti" da vendere ora si possono toccare e valutare "dal vivo", il negozio non vende niente e non ha neppure un registratore di cassa, il consumatore compra con lo smartphone come se facesse un acquisto sul portale, la merce arriva a casa. Qualcuno, c'è da giurarci, magari starà pensando di aprire una "QR code Boutique" dove si "fotografa" in Italia e si "fattura" on line in un paradiso fiscale a scelta, tanto poi la merce verrà recapitata con puntualità dal solito corriere. La "eBay Christmas Boutique" a Londra è per ora comunque un esperimento, ma rappresenta, secondo alcuni attenti osservatori, la frontiera del consumo, sempre più simile forse, come atmosfere, a THX 1138 di George Lucas. In effetti eBay non è più quel "sito di aste on line" che molti ancora credono, ma un vero e proprio "centro commerciale online", pronto quindi anche ad esperienze al "Codice QR". Per la precisione, come afferma eBay Italia, eBay.it è il "centro commerciale online più grande d'Italia". Come si legge in una nota dell'azienda infatti il portale "nato (e noto) come sito di aste online, (...) in questi anni si è evoluto fino a diventare oggi il più grande 'centro commerciale online' in Italia, dove oltre il 61% degli acquisti a livello globale avviene a prezzo fisso, utilizzando il formato 'Compralo Subito'". Per eBay.it infatti "la rotta è cambiata" e "le inserzioni di oggetti nuovi rappresentano oltre il 90% di tutte le inserzioni", sottolinea l'azienda. E chissà se tra qualche tempo, anche nel Bel Paese, si vedranno le file nei negozi "temporanei", magari solo per dimostrare ad amici e parenti, di avere ancora quel "potere d'acquisto" dimostrabile istantaneamente, oggi come oggi, solamente a colpi di smartphone.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: