le notizie che fanno testo, dal 2010

Verona: 775 grammi di cocaina nello stomaco. Arrestato da GdF

Aveva ingerito 66 ovuli pieni di cocaina e non era la prima volta. Un cittadino nigeriano è stato arrestato all'aeroporto di Verona dopo essere sceso da un volo low cost da Madrid.

Un altro "mangiatore di ovuli" arrestato dalla Guardia di Finanza all'aeroporto "Valerio Catullo" di Verona. Si tratta di un cittadino di apparente origine ghanese che ieri era tranquillamente sbarcato da un volo low cost proveniente da Madrid. Fermato dalla Compagnia di Villafranca e dai responsabili dell'Agenzia delle Dogane l'uomo si è mostrato tranquillo, esibendo tutta la documentazione d'identità in suo possesso. Erano ducumenti "italiani" poiché il cittadino "ghanese" era regolarmente immigrato in italia. Ma i finanziari si sono subito accorti che qualcosa non andava nei documenti ed hanno scoperto, grazie alle impronte digitali, che il cittadino era in realtà nigeriano, con precedenti penali per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, già arrestato dalle Fiamme Gialle di Alghero nel 2006 per avere ingerito 56 ovuli di cocaina. Affidato ai servizi sociali era poi "sparito". Una radiografia al policlinico di Borgo Roma ha svelato il resto: 66 ovuli pieni di cocaina che, una volta espulsi, hanno fornito un peso complessivo di 775 grammi di polvere bianca. Valore sul mercato (tremila dosi) circa 100.000 euro, come si legge in una nota della Guardia di Finanza. Il nigeriano è stato arrestato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: